Hard Disk, SSD e Dischi Ibridi: chi l'ha vinta?

Giorgio Borelli

Un Hard Disk Drive ed un Solid State Drive apertiPer la maggior parte degli utenti la scelta dell'unità per l'archiviazione dei dati è la più semplice nella configurazione di un pc, e prevede un solo parametro: la capacità. Infatti pochi sanno che il nostro caro Hard Disk è spesso il tallone di Achille dei sistemi informatici, è proprio lui, nella maggioranza dei casi, il componente più lento che frena l'intero sistema.

Chi esige prestazioni particolarmente elevate dal proprio sistema, deve dunque dare uno sguardo al di là dei dozzinali dischi commerciali.

In questo articolo daremo uno sguardo ai vari tipi di dischi, specificando pro, contro e a quale tipo di utenza si addicono meglio, andiamo a vederli uno per uno.

Prosegue...

Categorie: Hardware

Tags:

Inserire automaticamente le virgolette nei valori degli attributi dell'Editor di Visual Studio

Giorgio Borelli

Inserimento automatico delle virgolette negli attributi e proprietà del codice nell'Editor di Visual StudioContinuiamo a parlare della configurazione e personalizzazione dell'ambiente di sviluppo microsoft per eccellenza, Visual Studio, e come nell'articolo precedente delle impostazioni del suo Editor. Quando scriviamo una pagina web, Visual Studio ci consente una duplice visualizzazione, design view (Progettazione) e code view (il codice del markup), la prima rientra tra quella che viene definita tecnica WYSIWYG che sta per l'inglese What You See Is What You Get (quello che vedi è quello che ottieni), basta spostare gli oggetti sulla finestra di progettazione e settare le proprietà nell'apposita finestra; mentre la seconda ci consente di scrivere direttamente il markup via codice. Visual Studio prevede anche una terza vista, lo split view, che divide in due metà l'edito,r visualizzando sia il design che il code view della stessa pagina.

Molti sviluppatori preferiscono il secondo metodo, ovvero la scrittura diretta via codice, vuoi perchè con la pratica è anche più veloce, vuoi per avere un maggiore e diretto controllo sul codice. Con la scrittura diretta del markup però ci sono delle impostazioni che consentono a mio avviso di velocizzare la scrittura, ad es. secondo gli standard HTML tutti i valori degli attributi e delle proprietà dei controlli HTML (e non solo) devono essere racchiusi tra virgolette, ancora una volta Visual Studio per impostazioni predefinita non inserisce le virgolette quando assegniamo un valore ad una proprietà. Questa impostazione è davvero seccante e comporta doverle andare a digitare manualmente con una notevole perdita di tempo. Come fare allora per consentire all'Editor di Visual Studio d'inserire automaticamente le virgolette all'assegnazione di un valore alle proprietà? Basta agire sulle opzioni di configurazione dell'ambiente, è semplicissimo, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Visual Studio

Tags:

Visualizzare i numeri sulle righe di codice nell'Editor di Visual Studio

Giorgio Borelli

Righe di codice numerate nel markup html dell'Editor Di Visual StudioVisual Studio, l'IDE (integrated development environment) per eccellenza per chi sviluppa su piattaforma .NET è uno strumento fantastico, e consente fra le altre cose una serie di personalizzazioni dell'ambiente di sviluppo che agevolano ed aumentano la produttività dello sviluppatore. Ovviamente ogni dev ha le proprie esigenze, e quello che può tornare comodo ad uno non lo è per un altro, una caratteristica però che sono certo torna utile a molti, per non dire tutti, è quella di vedere visualizzata la numerazione delle righe del codice nella finestra dell'Editor, sia questo il markup che il codebehind o altro file come ad es. gli XML per il web.config.

Le impostazioni di default di Visual Studio però non consentono la visualizzione dei numeri affianco le righe del codice, come fare allora per farle comparire?basta agire sulle Opzioni delle impostazioni generali, è semplicissimo, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Visual Studio

Tags:

Formattare un numero in euro con C# e ASP.NET

Giorgio Borelli

simbolo euro e valuta corrente (currency) in ASP.NET e C#La formattazione di un numero, sia esso intero o in virgola nella valuta corrente ed in particolar modo in euro è un'esigenza con la quale presto o tardi qualsiasi sviluppatore asp.net deve confrontarsi, niente di chè intendiamoci, però basta davvero poco per avere una formattazione corretta e fare le cose fatte bene anzichè ricorrere a metodi e simboli ascii che non soddisfano appieno il nostro obbiettivo.

Per scrivere il simbolo dell'euro in ASP.NET e C# ricorreremo al metodo Format della classe String, andiamo a vedere come fare.

Prosegue...

Categorie: ASP.NET | C#

Tags: ,

Come cancellare la cronologia di navigazione dai browser

Giorgio Borelli

finestra delle opzioni internet per la cancellazione della cronologia di esplorazioneQuando navighiamo su internet, lasciamo tracce del nostro passaggio dai siti che abbiamo visitato. Diversi tipi di file vengono scaricati sul nostro pc dal browser, piccoli file di testo chiamati cookies (biscotti), immagini e talvolta anche qualche malware, inoltre il browser conserva la cronologia di navigazione, password ed informazioni varie utilizzate nei moduli web.

I motivi per cui vengono scaricati e salvati questi file (quasi sempre in cartelle temporanee di navigazione) sono diversi, ma quasi tutti sono dettati dalla natura stateless del web, ovvero internet è senza stato, senza memoria se preferite, le pagine web non hanno modo di ricordare cosa noi abbiamo cliccato e fatto su di essa, ogni nuova pagina che visitiamo non tiene traccia delle azioni precedenti anche se siamo sempre sullo stesso sito; i cookies ad esempio vengono usati dai siti web per ricordare le informazioni di utente navigatore come username, e-mail id di sessione ecc... ad ogni nuova richiesta di pagina su un sito viene prelevato anche il cookie corrispondente in modo da leggere queste informazioni e far credere all'utente che il sito sà già chi siamo e che interagisce più facilmente con esso. Ancora le immagini vengono usate per evitare lo spreco di banda, essendo i file immagini più pesanti del testo queste vengono conservate sul computer del navigatore (il client) in modo che siano già pronte per essere visualizzate quando si carica il sito che le ha rilasciate, risparmiando così tempo banda e velocità di caricamento della pagina. Sono anche altre le motivazioni e gli esempi che potrei illustrarvi sul perchè venga salvata la cronologia dell'esplorazione, ma non desidero trattare questo tema, bensì sottolineare il fatto che molti utenti non sanno che la loro navigazione è tracciata e che sono potenzialmente soggetti ad attacchi informatici e lesioni della privacy poichè sul loro computer risiedono informazioni importanti delle loro abitudini e dati di navigazione, che ahimè vengono talvolta usati da cattivi intenzionati per recare danno all'ignara vittima.

Come fare allora per cancellare la cronologia di esplorazione sui vari browser? Evitando così di lasciare informazioni importanti per la sicurezza dei nostri dati e della nostra Privacy.

Prosegue...

Categorie: Browser | FireFox | Internet | Privacy | Sicurezza Informatica | Web

Tags: , ,

Convertire le immagini in file ico con Any to Icon

Giorgio Borelli

Il programma Any to Icon consente di convertire una qualsiasi immagine jpg, bmp, png in file icoI file con estensione .ico non sono altro che delle immagini a bassa risoluzione e con una profondità di pixel e numero di colori molto limitata (il max è 256), queste caratteristiche ovviamente non le rendono adatte per creare immagini di grandi dimensioni o ancor peggio per fotomontaggi, tuttavia la loro leggerezza e le loro dimensioni ridotte sono il punto di forza per creare le icone in programmi e siti web. I programmi a corredo di Windows come paint o anche il più potente paint.net non consentono di trattare le immagini in formato ico, infatti non possono nè aprirle nè tanto meno salvarle o convertire una immagine pre-esistente in ico.

Come fare allora per creare le nostre icone? Un programma molto semplice e leggero ci viene subito in aiuto, si chiama Any to Icon, esso ci consente con estrema facilità di convertire qualsiasi immagine di qualunque formato e dimensione immediatamente in un file.ico ovvero in un'icona. Andiamo a scoprirlo un po più da vicino.

Prosegue...

Categorie: Grafica | Utility

Tags:

How to fix DOM Exception: INVALID_CHARACTER_ERR (5)

Giorgio Borelli

Finestra d'errore generata da una eccezione nel DOM del browser relativa al messaggio DOM Exception: INVALID_CHARACTER_ERR (5)Se state usando JQuery, la famosa libreria o meglio framework di funzioni javascript per sviluppare il vostro sito web, è possibile che all'atto della visualizzazione in Internet Explorer 9, venga visualizzato il seguente messaggio d'errore "DOM Exception: INVALID_CHARACTER_ERR (5)", questa eccezzione generata dal DOM del browser si verifica solo sulla versione 9 del browser di casa microsoft, probabilmente perchè questo fà un uso molto restrittivo dei nomi (stringhe) passati alle funzioni ed ai costruttori, e si arrabbia subito se l'uso di qualche carattere o virgolette non viene rispettato alla perfezione, in particolare in Internet Explorer 9 per la funzione del DOM Document.createElement(tagName), non è consentito l'uso di tag HTML nel parametro tagName, e questo porta subito ad una eccezione.

Fortunatamente risolvere questo bug è davvero immediato basta scaricare la versione più aggiornata del plugin bgiframe del framework JQuery.

Prosegue...

Categorie: Browser | fix | Javascript

Tags: ,

Scatenare l'evento SelectedIndexChanged del controllo RadioButtonList di ASP.NET

Giorgio Borelli

Il Web Server Control RadioButtonList di ASP.NET con selezione di un elemento radioIl controllo RadioButtoList di ASP.NET rientra nella famiglia dei WebServer Control List, ossia di quei controlli che forniscono informazioni a forma di lista. I list control sono tutti accomunati dal fatto che posseggono una proprietà Items per la gestione dei singoli elementi della lista, che nel caso del RadioButtoList si traduce in una lista di pulsanti Radio che consentono di specificare una sola scelta tra quelle possibili.

L'uso del RadioButtoList con l'attributo runat="server" quindi gestito lato server dal .NET Framework facilita l'uso di questo controllo, che in HTML classico deve essere implementato da più button Radio gestiti poi via Javascript, inoltre il RadioButtonList così come tutti i list control si adattano molto bene a gestire automaticamente la rappresentazione di dati derivanti da una qualsiasi sorgente dati (database, xml, ecc...) con un semplice databinding.

L'uso dei RadioButtonList è frequente nelle pagine web, per sondaggi, moduli e scelte di selezione in genere, spesso a questo controllo è necessario associare un'azione al cambio della selezione di un radio button. Questo comportamento viene implementato a mezzo dell'evento SelectIndexChanged del RadioButtonList. Semplicemente all'interno dell'evento SelectIndexChanged andiamo ad inserire il codice lato server per il comportamento che vogliamo generare allo scatenarsi di tale evento; eppure, sebbene possa sembrar un'azione banale l'evento SelectIndexChanged del RadioButtonList una volta implementato non sembra funzionare correttamente, e quasi come se non ci fosse, cosa succede? Come possiamo risolvere?

Prosegue...

Categorie: .NET framework | ASP.NET

Tags: ,

Disabilitare l'associazione dei numeri telefonici di Skype sui Browser

Giorgio Borelli

Disabilitare il Click to call with Skype dei numeri telefonici viusalizzati sui browserAbbiamo appena installato Skype, il famoso programma di messagistica istantanea che ti consente di chiamare e videochiamare direttamente da internet; da quel momento però notiamo qualcosa di strano mentre navighiamo col nostro browser, su tutti i siti visitati, i numeri telefonici ivi presenti vengono rappresentati in un box grigio dai bordi arrotondati, con la bandiera del proprio paese ed il bottone verde di chiamata telefonica.

Questo è un servizio di Skype chiamato "Click to Call", che permette di chiamare (a mezzo skype) direttamente il numero rappresentato sulla pagina web. L'associazione dei numeri telefonici delle pagine web con skype avviene automaticamente all'installazione di Skype.

Questa cosa v'infastidisce? Volete nuovamente la visualizzazione dei numeri telefonici in chiaro? Avete un motivo particolare per non volere il "Click to Call" di Skype? Non ci sono problemi, bastano pochi click per far tornare tutto come prima, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Browser

Tags: , ,

Rimuovere o Nascondere la nuvoletta delle info di Google Maps

Giorgio Borelli

Come non visualizzare la nuvoletta delle info nel codice integrato di Google MapsGoogle Maps, il famoso ed utilissimo servizio di Google per la ricerca di posti e località facilità la vita di tutti, non solo dei semplici utilizzatori che in men che non si dica possono ottenere qualsiasi tipo d'informazione su una località o un'attività e su come raggiungerla; ma anche per i Web Master e Web Developer, sono finiti i tempi delle immaginette o animazioncine flash a mò di cartina geografica che indicavano il luogo dell'attività, adesso grazie a Google Maps basta prelevare il codice iframe ed inserirlo con estrema facilità sul proprio sito, fornendo così al tempo stesso un servizio geografico e di localizzazione interattivo.

Il codice iframe fornito da Google Maps da inserire nella pagina html consente innumerevoli personalizzazioni, ed una delle esigenze piuttosto sentite è quella della gestione della finestra (nuvoletta) delle info sulla località o attività individuata dal punto di markup.

Un aspetto sicuramente fastidioso oltre che inestetico, quindi da sistemare, è che la nuvoletta delle info di Google Maps risulta subito visibile e attiva non appena viene caricata la pagina senza che si abbia cliccato sul punto di Markup per richiamarla. Nasconderla al caricamento della pagina e farla comparire solo quando richiamata è davvero semplice, basta agire sul parametro iwloc della query string del codice iframe integrato e fornito da Google Maps, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Google | Motori di ricerca

Tags: ,