Come visualizzare il campo Ccn in Outlook 2010

Giorgio Borelli

Microsoft Outlook 2010Quando si scrive un nuovo messaggio di posta elettronica con outlook si può avere l'esigenza di inserire dei destinatari in Copia carbone nascosta, ovvero il campo Ccn (da Bcc: blind carbon copy), il quale consente di inviare il messaggio anche ad altri destinatari senza che il ricevente diretto (campo A:) lo sappia, in copia nascosta per l'appunto. 

In Outlook il campo Ccn di default non viene visualizzato, e chi è alle prime armi potrebbe perdere diversi minuti prima che riesca a capire come visualizzarlo, bastano invece poche istruzioni per avere subito a disposizione il campo Ccn, vediamo come fare.

Prosegue...

Categorie: Office | Outlook

Tags: ,

Rimuovere la scrollbar dalla textarea in internet explorer

Giorgio Borelli

textarea con lo scroll in internet explorerQuando definiamo una textarea la sua visualizzazione in internet explorer viene rappresentata con una scrollbar laterale, questo effetto è spesso non gradito, anche perchè si presenta anche se il contenuto della textarea è vuota, inoltre questo problema si presenta in tutte le versioni di IE anche tra le più recenti come la 9.

A differenza di Explorer, invece, tutti gli altri browser la visualizzano come un normale box senza scroll, in pratica ci ritroviamo nuovamente di fronte ad una differenza di resa grafica di Explorer rispetto agli altri browser, fortunatamente risolvere (fix) questo problema di compatibilità cross browser è facilmente risolvibile inserendo una semplicissima regola css, andiamo a vedere quale.

Prosegue...

Categorie: CSS

Tags: , ,

Come cambiare il Product Key in Office

Giorgio Borelli

configurazione completata cambio product key in microsoft office plus 2010Potrebbe presentarsi l'esigenza di cambiare il product key di Office, vuoi per un raggiunto limite d'installazioni, vuoi per l'aggiornamento ad una nuova versione.

Modifica il product key del pacchetto Office è davvero semplice, basta sapere dove andare ed avere, ovviamente, un product key valido.

Andiamo a vedere quei semplici passaggi che ci consentiranno così di attivare Microsoft Office permettendoci di sfruttare appieno tutte le sue potenzialità

Prosegue...

Categorie: Office

Tags:

App per i test del Concorso Scuola 2012

Giorgio Borelli

concorso scuola 2012Un amico e collega ha realizzato recentemente un' App per sistemi android che con grande semplicità vi consentirà di esercitarvi con i test del concorso scuola 2012 che uscirà a breve, quale migliore occasione per presentarvela.

L’app “Concorso Scuola 2012” è pensata per chi vuole prepararsi al test preselettivo per il concorso dei docenti 2012, sfruttando i dispositivi mobili dotati di sistema operativo Android. L'app "Concorso Scuola 2012 Premium" propone il set completo dei quesiti e delle soluzioni per i moduli di Comprensione Verbale (circa 1260 domande), Logica (circa 1260 domande), Informatica (circa 500 domande), Inglese (circa 500 domande) e Spagnolo (circa 500 domande) del test di preselezione che si terrà il 17 e 18 dicembre.

Prosegue...

Categorie: Android | App

Tags: , ,

Risolvere il problema delle liste numerate in Internet Explorer 7

Giorgio Borelli

Sebbene l'argomento specifico è sicuramente datato, torniamo a parlare nuovamente di compatibilità cross-borwser, problema invece sempre attuale, ed indovinate chi è il colpevole? Internet Explorer versione 7. Lo so, lo so che ormai la migrazione degli utenti verso la versione 9 ed adesso la 10 con il nuovo Windows 8 procede celermente, ma ancora vi sono molti utenti che usano Internet 8 o come nel caso in questione IE7, e poi per chi sviluppa web, bisogna assicurare una certa resa grafica per tutti i browser in tutte le versioni dei siti realizzati, non dico che la compatibilità sia raggiungibile al 100% (soprattutto con le versioni più vecchie) ma quanto meno cerchiamo di risolvere i problemi più comuni.

Il problema è questo, quando andiamo a creare delle liste numerate tramite il tag ol, in Internet Explorer 7, la lista viene presentata con una numerazione non crescente, ovvero ogni elemento presenta sempre il numero 1. Risolvere questo bug è semplice, andiamo a vedere come fare.

Prosegue...

Categorie: Browser | CSS

Tags: , ,

Come ricavarare latitudine e longitudine in Google Maps

Giorgio Borelli

valori di latitudine e langitudine nella casella di ricerca di Google ricavate dalla Google Maps

Google Maps, il famoso servizio di localizzazione di Google, offre una molteplicità di funzioni e servizi per gli usi e le esigenze più disparate: la ricerca di qualsiasi indirizzo, le indicazioni stradali, le attività nelle vicinanze, street view e molto altro ancora; vi è però una funzione utilissima che talvolta non salta subito all'occhio nell'uso delle mappe, quale? Sto parlando della possibilità di ricavare le coordinate geografiche della latitudine e longitudine di una qualsiasi località o punto sulla mappa.

Conoscere latitudine e longitudine di una posizione è molto comodo, possiamo inserirle con facilità all'interno di un navigatore per raggiungere il posto desiderato, possimao passarle ad una qualsiasi applicazione di geolocalizzazione o per pura e semplice curiosità di conoscere l'esatte coordinate geografiche di quel luogo. Google Maps ci permette di conoscere la latitudine e la longitudine di una posizione con estrema semplicità, andiamo a vedere come fare.

Prosegue...

Categorie: Google

Tags: ,

TwitDesk un nuovo modo di usare Twitter

Giorgio Borelli

Logo di TwitDesk, l'applicativo web che semplifica l'utilizzo di TwitterSono stato contattato dalla TwitService, una giovane realtà informatica che si è presa la briga di realizzare un applicativo, TwitDesk, che consente di gestire con facilità ed ampliare ulteriormente le funzionalità di Twitter, uno dei social network più usato al mondo. Sono rimasto favorevolmente colpito da questo loro servizio ed ho deciso con piacere di pubblicare la loro recensione, leggetela, sono certo che la troverete interessante e che vi permetterà di usare al meglio il vostro account Twitter.

In un'era, la nostra, caratterizzata da velocità e necessità di informazioni sempre fruibili e nuove, non stupisce che l'uomo moderno è sempre più dipendente dai social network.
Ormai i social network, forse per fortuna, stanno aumentano sia di numero sia in varietà di tipologia, sempre più allacciati alle nostre esigenze personali, creano tuttavia qualche imbarazzo quando il loro utilizzo diventa difficile a causa delle loro funzioni sempre piu’ articolate.
Da oggi siamo lieti di segnalare una applicazione web, tutta italiana, creata dalla emergente Twitservice, chiamata TwitDesk che semplifica tutte le funzioni di un mostro sacro dei social come Twitter.
Ad essere sinceri l’utilizzo di Twitter, almeno nelle fasi e nell'approcio iniziale, non è immediato, e spesso viene abbandonato o usato parzialmente prima che si possano capire le sue reali potenzialità, ma qui entra in gioco il TwitDesk che con le sue funzioni ci aiuta a sfruttare Twitter al meglio, come? Vediamolo insieme.

Prosegue...

Categorie: Social Network | Twitter

Tags: , ,

MS-DOS (Disk Operating System)

Giorgio Borelli

Sebbene parlare di sistemi operativi a riga di comando, come il vecchio e caro ms-dos, al giorno d'oggi potrebbe quanto meno sembrare demodé; ed al di là della curiosità che delle nozioni su ms-dos possono suscitare, molti dei cari e vecchi comandi ms dos possono tornare utili in tante occasioni, con facilità li possiamo usare per creare degli script, i file di batch, i quali ci consentono di risolvere svariati problemi ed apportare migliorie pratiche ai nostri moderni e sfavillanti sistemi operativi a finestra. Inoltre conoscere la nascita il funzionamento basilare e l'evoluzione del sistema operativo a riga di comando più diffuso al mondo, può aiutare a comprendere meglio come si sia giunti ai moderni sistemi operativi a finestra e di come questi al loro interno implementino ancora delle funzionalità e delle architetture che sono sempre basate sullo stesso principio dell'ms-dos.

Prosegue...

Categorie: Microsoft | Storia | Windows

Tags: ,

Ripristinare le impostazioni iniziali di Visual Studio

Giorgio Borelli

Logo di Microsoft Visual Studio 2010Visual Studio è l'IDE (integrated development environment) per eccellenza per chi sviluppa con tecnologie Microsoft su piattaforma .NET, l'ambiente completo di tante funzionalità ed impostazioni facilita, e non di poco, la vita dello sviluppatore. Quest'ultimo può inoltre personalizzare l'ambiente Visual Studio in tantissimi particolari, sia dal punto di vista grafico e funzionale come la posizione delle finestre, voci nei menù e nella barra dei comandi; ma anche dal punto di vista della programmazione come ad es. aggiunta di toolkit nella barra degli strumenti, impostazioni di componenti di terze parti, impostazioni di TFS (Team Foundation Server) per il controllo sincronizzato del codice sorgente quando si lavora in team, e molto molto altro ancora.

Eppure, a seconda i casi, può nascere l'esigenza di dover riportare Visual Studio alle impostazioni originali, quelle di default presenti al termine dell'installazione per intenderci. Questo passaggio è molto semplice, basta avviare il wizard Importazione/Esportazione guidata delle impostazioni, andiamo a scoprire come fare:

Prosegue...

Categorie: Visual Studio

Tags:

Chiudere automaticamente una infowindow all'apertura di una nuova infowindow in Google Maps

Giorgio Borelli

Nel caso in cui nell'implementazione di una Google Maps siano presenti più segnaposto (marker), ai quali sono associati delle infowindow, si pone un potenziale problema di visibilità e navigabilità della mappa. Se implementato l'evento dell'apertura della infowindow al click sul marker, nel caso di molti marker, le infowindow rimangono aperte sovrapponendosi l'una con le altre, e rendendo di fatto impossibile la leggibilità delle informazioni esposte e della navigabilità della mappa stessa.

Un modo elegante per ovviare a questo problema, è permettere la chiusura automatica della infowindow (la finestra delle informazioni associate al marker) all'apertura di una nuova finestra ad un nuovo click su un altro marker. Questa funzionalità non è il comportamento predefinito che la Google Maps implementa (come erroneamente si potrebbe pensare); implementarlo però è relativamente semplice, basta usare un piccolo accorgimento e richiamare opportunamente il metodo "close()" della infowindow, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Google | Javascript

Tags: , ,