Fare Geocoding con Google Maps

Giorgio Borelli

Il Geocoding è un tecnica che consente di convertire l'indirizzo di una via, una piazza o più semplicemente del centro città, nelle corrispondenti coordinate geografiche di latitudine e longitudine. Per mettere appunto il geocoding anche questa volta le API di Google Maps ci vengono in aiuto fornendoci la classe geocoder che con facilità ci permette d'implementare questa funzionalità.

L'implementazione del Geocoding in Javascript non è difficile sfruttando le google geocoding API, andiamo a vedere come fare.

Prosegue...

Categorie: Google | Javascript

Tags: , ,

Rendere trascinabile (draggable) un marker sulla Google Maps

Giorgio Borelli

Il mondo delle Google Maps è veramente ampio e completo, tantissime sono le funzioni e le opzioni possibili offerte da questo servizio, giunto alla versione 3, una delle ulteriori possibilità offerte dalle mappe di google agli sviluppatori, è quella di poter rendere trascinabile (draggable) il segnaposto (marker) e di aggiungere a questa azione eventi all'interno della mappa che ci consentono in tal modo di ampliarne il comportamento. Attivare il trascinamento del marker in google maps è davvero semplice, basta agire su una proprietà dell'oggetto marker, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Google | Javascript

Tags: , ,

Come gestire più marker in Google Maps

Giorgio Borelli

Gestire l'aggiunta di più segnaposto (marker) nella stessa Google Maps non è cosa difficile, le API V3 delle mappe di google mettono a disposizione una serie di oggetti veramente completi ed efficaci, per aggiungere pertanto più marker sulla mappa basterà sfruttare funzioni ed eventi delle API, mentre per la loro gestione, (ad es. cambio icona, titolo, posizione, etc. etc.), necessita di un piccolo workaround da parte nostra che prevede l'uso, ahimè!, di un array globale in Javascript contenitore dei nostri marker, la soluzione risulta comunque efficace, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Google | Javascript

Tags: , ,

Cambiare l'icona del marker al mouseover in Google Maps

Giorgio Borelli

Continuiamo a parlare di Google Maps, un'altra esigenza molto sentita dagli sviluappatori nella implementazione della mappa, è quella di gestire l'evento onmouseover quando si passa sopra ad un segnaposto (marker) presente  sulla mappa. L'effetto del cambio di colore o dell'icona del marker quando il mouse vi passa di sopra, amplifica e migliora la visibilità e la user experience nella navigazione della mappa di google.

Implementare tale funzionalità non è difficile, basta conoscere il funzionamento degli eventi nelle mappe di google ed un pò di Javascript, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Google | Javascript

Tags: , ,

Disabilitare lo zoom delle Google Maps durante lo scrolling del mouse

Giorgio Borelli

Le mappe di Google, giunte alla versione 3, sono un servizio indispensabile in diverse web application, sempre più spesso le vediamo integrate in portali e siti web dei più svariati settori,  offrendo così all'utente un utilissimo strumento e servizio di localizzazione. Pertanto renderle efficienti e funzionali migliora notevolmente la navigation experience dell'utente. A tal proposito bisogna dire che Google Map associa la funzione di zoom allo scrolling del mouse, quando quest'ultimo è posizionato sulla mappa. Tale funzionalità, non sempre risulta comoda, spesso si scrolla la pagina e ci si trova invischiati con lo zoom non appena il mouse entra all'interno dell'area della mappa. Fortunatamente è possibile disabilitare (o abilitare) detta funzionalità molto facilmente, basta settare un parametro tra le opzioni di creazione della mappa, andiamo a vedere come fare.

Prosegue...

Categorie: Google | Javascript

Tags: , ,

Rimuovere o Nascondere la nuvoletta delle info di Google Maps

Giorgio Borelli

Come non visualizzare la nuvoletta delle info nel codice integrato di Google MapsGoogle Maps, il famoso ed utilissimo servizio di Google per la ricerca di posti e località facilità la vita di tutti, non solo dei semplici utilizzatori che in men che non si dica possono ottenere qualsiasi tipo d'informazione su una località o un'attività e su come raggiungerla; ma anche per i Web Master e Web Developer, sono finiti i tempi delle immaginette o animazioncine flash a mò di cartina geografica che indicavano il luogo dell'attività, adesso grazie a Google Maps basta prelevare il codice iframe ed inserirlo con estrema facilità sul proprio sito, fornendo così al tempo stesso un servizio geografico e di localizzazione interattivo.

Il codice iframe fornito da Google Maps da inserire nella pagina html consente innumerevoli personalizzazioni, ed una delle esigenze piuttosto sentite è quella della gestione della finestra (nuvoletta) delle info sulla località o attività individuata dal punto di markup.

Un aspetto sicuramente fastidioso oltre che inestetico, quindi da sistemare, è che la nuvoletta delle info di Google Maps risulta subito visibile e attiva non appena viene caricata la pagina senza che si abbia cliccato sul punto di Markup per richiamarla. Nasconderla al caricamento della pagina e farla comparire solo quando richiamata è davvero semplice, basta agire sul parametro iwloc della query string del codice iframe integrato e fornito da Google Maps, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Google | Motori di ricerca

Tags: ,

Query di ricerca avanzate con Google

Giorgio Borelli

comandi di ricerca avanzata con Google

Il motore di ricerca Google possiede una serie di comandi con i quali è possibile fare delle query (interrogazioni) di ricerca che possono portare a dei risultati molto più avanzati di quello che si potrebbe pensare. Alcuni di questi comandi vengono spesso usati dai Web Master per monitorare il proprio sito web, se usate impropriamente invece possono diventare uno strumento potente per fare hacking e sondare siti web o ricercare documenti riservati. Passiamo ad analizzarle, e rimarrete sorpresi di quanto possa essere invasivo il nostro caro Google, esso indicizza molte più informazioni sul nostro sito di quello che normalmente crediamo.

Le funzioni che andremo a scoprire possono essere combinate anche con gli operatori di ricerca Google, attenzione però che questi comandi servono sì come gli operatori per affinare le ricerche, ma volendo permettono anche di sondare ed ottenere informazioni su un sito web che vanno al di là di una semplice ricerca.

Prosegue...

Categorie: Google | Motori di ricerca | Sicurezza Informatica | Web

Tags: , , ,

Migliorare i risultati delle ricerche con gli operatori di Google

Giorgio Borelli

operatori di ricerca con GoogleGli utenti effettuano le ricerche più disparate sui motori di ricerca (primo fra tutti su Google) e spesso non riescono ad ottenere subito l'informazione che cercano, non tutti sanno infatti che è possibile affinare dette ricerche  tramite l'uso di alcuni semplici operatori, alcuni di essi si basano sulla logica booleana (dall'algebra di Boole).

Gli operatori in questione sono: AND, OR, +, -, " ", *

Vediamoli uno per uno, e scopriamo come possono aiutarci a filtrare o ampliare le nostre ricerche, migliorando e velocizzando i risultati che veramente vogliamo ottenere dalle nostre SERP (search engine results page, ovvero "pagina dei risultati del motore di ricerca").

 

Operatore AND: questo operatore serve per restringere il campo di ricerca, infatti esso permette di unire due o più parole facendo in modo che il motore cerchi tutte quelle pagine che presentino entrambe le parole elencate, senza che queste siano necessariamente consecutive o nell'ordine con cui sono state digitate. Tale operatore viene usato implicitamente da molti utenti senza che ne conoscano l'esistenza, esso corrisponde infatti all'affiancare due o più parole separate da uno spazio; quindi la ricerca hardware AND software, è del tutto equivalente a hardware software. Il motore quindi restituirà tutte quelle pagine che contengono entrambe le parole hardware e software senza che queste siano però necessariamente in quell'ordine e consecutive.

Prosegue...

Categorie: Google | Motori di ricerca

Tags: ,