Cobian Backup la migliore utility per pianificare il backup di file e directories

Giorgio Borelli

effettuare il backup pianificato di file e cartelle con il software cobian backupSe avete l'esigenza di effettuare e pianificare il backup di file e cartelle, sia in locale che in rete, non potete fare a meno del software Cobian Backup.

Questa semplice ed allo stesso tempo potente utility è un progetto Open Source opera di un singolare sviluppatore cubano, Luis Cobian, che chissà per quale motivo ha scelto come simbolo per il suo programma l'Amanita, che non è altro che un fungo, fra l'altro mortale.

Grazie a Cobian Backup effettuare il backup di file e cartelle al giorno e all'ora prestabilità diverrà facile come bere un bicchier d'acqua.

Ma passiamo a vedere quali sono le principali caratteristiche di questo software freeware per il backup, inmancabile nella cassetta degli attrezzi di ogni buon informatico.

Prosegue...

Categorie: Utility

Tags: , ,

NTLDR mancante fix

Giorgio Borelli

messaggio NTLDR mancante, premere Ctrl+Alt+Canc per riavviareNTLDR mancante premere Ctrk+Alt+Canc per riavviare, se questo è il tragico messaggio che avete visto all'avvio di Windows e siete giunti qui e state leggendo questo post, molto probabilmente è perche anche a voi è capitata la schermata nera rappresentata nella figura qui a lato, riavviate ma Windows non ne vuol sapere di partire... e siete in cerca di una spiegazione.

Niente paura, la soluzione è semplice ed indolore, basta ripristinare il file NTLDR.

NTLDR è un file di sistema di Windows, responsabile (assieme ad altri) dell'avvio del sistema operativo, il suo nome infatti sta per NT Loader, e le cause per cui il sistema vi mostra il messaggio "NTLDR mancante premere Ctrl+Alt+Canc per riavviare", possono essere molteplici, andiamo a scoprire quali sono e come risolvere facilmente il problema:

Prosegue...

Categorie: fix | Recovery | Utility | Windows

Tags: , , ,

Salvare e ripristinare i dati dai client di posta elettronica Windows con Genie Mail Backup

Giorgio Borelli

Archiviare e ripristinare gli elementi della posta elettronica con il software Genie Mail BackupNegli articoli precedenti:

- Salvare e ripristinare i dati di Outlook Express

- Salvare e ripristinare i dati di Outlook

abbiamo visto come effettuare manualmente, o attraverso le funzioni d'Import/Export i messaggi, i contatti, gli account e tutti gli atri elementi dei client di posta elettronica Windows (anche per il recente Windows Mail i concetti esposti sono analoghi).

Nonostante le procedure esposte in quegli articoli siano semplici ed efficaci, restano pur sempre delle procedure manuali, per semplificarci la vita oggi voglio parlarvi di un software di terze parti che ci permette di fare ciò con estrema semplicità, stiamo parlando di Genie Mail Backup, realizzato dalla software house Genie - Soft.

La Genie - Soft è una software house specializzata nella realizzazione di software per il backup ed il ripristino, i suo pacchetti vanno dal backup e crittografia delle singole cartelle sino a soluzioni server, fra questi troviamo quello adatto alle nostre esigenze che ci permette di archiviare e ripristinare tutti i dati della nostra posta elettronica, Genie Mail Backup.

La Genie - Soft ha realizzato tre soluzioni mirate al backup dell'e-mail, le prime due a pagamento e la terza assolutamente free, andiamo a scoprirle per vedere quali sono le loro caratteristiche e cosa conviene scegliere per le nostre esigenze.

Prosegue...

Categorie: e-mail | Utility | Windows

Tags: , ,

Scaricare i file più velocemente con Download Accelerator Plus

Giorgio Borelli

Download Accelerator Plus permette di scaricare i file più velocementePer quanto la connessione a banda larga ormai sia ampiamente diffusa, la velocità di connessione non è mai abbastanza, soprattutto se parliamo di scaricare file da Internet.

Il programma gratuito Download Accelerator Plus (DAP), permette di aumentare in maniera significativa la velocità di download dei file.

DAP aumenta notevolmente la velocità di download sia che scarichiamo dal protocollo http che da quello ftp.

DAP lavora in questo modo, una volta installato ogni qual volta effettuiamo un download esso si avvierà in automatico, in pratica vi ritrovere con la classica finestrella "Esegui, Salva, Annulla" leggermente modificata da DAP, ma per voi sostanzialmente non è cambiato nulla apparte il fatto che noterete una velocità di download (soprattutto per file di grandi dimensioni) di gran lunga superiore a quella precedente, andiamo a scoprire come DAP riesce a fare questo:

Prosegue...

Categorie: Utility

Tags: , , , ,

Aggirare la password del BIOS

Giorgio Borelli

resettare la password del bios resettando la memoria CMOSPer motivi di sicurezza la maggior parte delle matherboard, supportano all'interno del loro bios (Basic Input Output System) una schermata Security che permette d'impostare una password di bios, questa viene chiesta ogni qual volta si avvia la macchina, quindi ancor prima del caricamento del sistema operativo e dell'eventuale password utente, e pure ogni qual volta si tenta di entrare nel bios stesso.

Il suo compito quindi è quello di proteggere sia l'accesso al PC che le impostazioni del bios da chi non è autorizzato. Se mi dovessero chiedere però quale password è più sicura tra quella a livello di bios e quella utente del sistema operativo, senza ombra di dubbio risponderei la seconda, infatti è molto facile resettare la password del bios, aggirando di fatto questo meccanismo di protezione, vadiamo come.

Prosegue...

Categorie: Hack | Hardware | Sicurezza Informatica | Utility

Tags: , ,

Deframmentazione Hard Disk avanzata

Giorgio Borelli

utilità di deframmentazione del disco

Durante il normale uso del PC, i software applicativi (Video scrittura, fogli di calcolo, posta elettronica, etc...) ed il Sistema Operativo stesso operano sui file, i quali vengono poi archiviati sull' Hard Disk (HD). L'accesso in scrittura e lettura dei file sul disco fisso determina in maniera significativa le prestazioni della nostra macchina. La velocità con cui il nostro HD legge questi file non dipende soltanto dalla sua meccanica, ma anche dal modo con cui i file sono organizzati sui vari settori del disco. Infatti questi non vengono scritti sequenzialmente ed in un unico blocco, ma i file sono frammentati e scritti in vari segmenti.

Più quindi un file è frammentato, più lungo sarà il tempo di accesso ad esso, in quanto l'hard disk deve recuperare ognuno dei frammenti costituenti e ricomporli prima di aprirlo.

Capite bene quindi quanto sia importante che i vari segmenti di ogni singolo file siano il più possibile contigui tra di loro, in modo che la testina del disco rigido compia meno movimenti possibili per ricomporli, riducendo di fatto i tempi di accesso al file.

In Windows è presente di default un'utilità di sistema, chiamata deframmentazione (defragger), che ha il compito di scandire l'HD per riorganizzare i segmenti dei file nei vari settori del disco, in modo che questi siano i più vicini possibili. Questo comporta non solo un buon mantenimento del PC, ma anche una velocizzazione dei programmi nell'apertura dei file.

La deframmentazione è un'utility abbastanza conosciuta, ed in molti la usano correttamente, molti non sanno però che è possibile ottenere di più dal defragger di Windows (per XP e successivi), permettendo di velocizzare non solo il PC, ma anche la fase di avvio, infatti l'accesso ai file da parte dell'hard disk è identico anche in fase di bootstrap (avvio della macchina) per la lettura dei file di boot, accostando i file di avvio di Windows ridurremmo così il tempo di caricamento del sistema operativo. Inoltre è possibile lanciare il defrag dalla linea di comando, specificando delle opzioni che ci permettono di andare oltre il normale uso dell'interfaccia "Utilità di deframmentazione disco". Andiamo a vedere come:

Prosegue...

Categorie: Hack | Utility | Windows

Tags:

Testare la compatibilità Cross Browser delle pagine Web sulle varie versioni d'Internet Explorer

Giorgio Borelli

IETester è un'applicazione web browser per testare le nostre pagine web su tutte le versioni di Interne Explorer

Quando si sviluppa un sito web, sarebbe buona norma di ogni professionista del web, quella di testare la resa grafica del proprio lavoro su diversi browser e sulle loro diverse versioni, ossia testare che il proprio sito web sia Cross Browser. Tra i diversi browser usati dai navigatori, troviamo: FireFox, Safari, Oppra ed Internet Explorer, almeno tra i più usati.

Per fare ciò è necessario che il Web Designer abbia installato sulla propria macchina i diversi browser nelle loro diverse versioni. Questo non è sempre facile, innanzitutto la seccatura di avere tutte queste installazioni e poi le varie versioni dello stesso browser difficilmente convivono sulla stessa macchina. Ad es. a meno di non mettere in atto alcuni trucchetti, è difficile installare sullo stesso PC differenti versioni d'Internet Explorer. Il diffusissimo browser di casa Microsoft è sicuramente il più usato, i sondaggi parlano che oltre l'80% dell'utenza usa Internet Explorer (nelle sue diverse versioni) per navigare.

Proprio per la sua larga diffusione non possiamo esimerci dal testare la nostra applicazione web su Internet Explorer (IE), il quale soprattutto nelle versioni antecedenti la 7.0 presenta non pochi problemi di compatibilità con gli standard Web dettati dal W3C.

Prosegue...

Categorie: Internet | Utility | Web

Tags: , , , ,

Elencare i file aperti ed i processi che li utilizzano

Giorgio Borelli

Handle della suite Microsoft Sysinternal è un tool per elencare i processi ed i file apertiQuando sospetto la presenza di qualche malware, o noto dei comportamenti anomali sulla mia macchina, una delle prime cose che faccio è controllare tramite il task manager  la lista dei processi in esecuzione, è possibile così notare la presenza di qualche processo sconosciuto o dal nome sospetto. Sfortunatamente però Windows non ci mette a disposizione ulteriori strumenti diagnostici per approfondire la questione, sarebbe interessante ad es. a questo punto sapere quali file sono aperti dal processo sospetto. Microsoft si attrezza per ovviare a queste mancanze e nel 2006 assorbe Sysinternal (di Mark Russinovich), una suite di utility freeware per la diagnostica che spazia dai file alle reti. Tra le utility disponibili nell'attuale Microsoft Sysinternals (si chiama così dopo essere stata acquistata) c'è Handle che è possibile scaricare da qui.

Prosegue...

Categorie: Hack | Sicurezza Informatica | Utility | Windows

Tags: , , ,

Dividere ed Unire file pdf

Giorgio Borelli

Split and Merge PDF file

Continuiamo la nostra carrellata di hack sui file pdf, nei primi due articoli abbiamo visto come modificare un file pdf e nell'altro come creare un file pdf da un qualsiasi file di testo, adesso per chiudere il ciclo, ci occuperemo di come soddisfare un'altra delle esigenze molto richieste in merito all'uso di questi file, ovvero dividerli o unificarli in uno o più file pdf.

Per far ciò, faremo uso di un programmino molto semplice ed efficace, GiosPSM, dal nome del suo sviluppatore Paolo Gios, più la sigla PSM che sta proprio per PDF Split & Merge, che potete scaricare da qui, dove troverete sia la versione per windows che per console, ed è necessario per eseguire il programma aver installato sulla propria macchina almeno la versione 2.0 del framework.net.

Una volta scaricato il file zip disponibile al download, decomprimetelo e troverete un solo file al suo interno, il programma infatti non necessita di alcuna installazione, vi è solamente un eseguibile (pesa appena 145 Kb) che basta lanciare per avviare il programma (magari potete anche crearvi un bel collegamento sul desktop).

Prosegue...

Categorie: C# | Hack | OpenSource | Utility | Windows

Tags: , ,

Creare un file PDF da un documento di testo

Giorgio Borelli

come creare file pdfContinuiamo con un'altro hack sulla gestione dei file PDF, nel precedente post abbiamo visto come modificarli gratuitamente, adesso spiegheremo come crearli a partire da un qualsiasi documento di testo.

Quindi, per creare un file pdf a partire ad es. da un documento Word, dobbiamo innanzitutto installare una stampante virtuale, ci sono diversi programmi che fanno questo, e tutti si basano su GhostScript,  l'interprete dei file di descrizione delle pagine Postscript (.ps) creato sempre dall'Adobe. Io per creare la nostra stampante virtuale userò la versione gratuita del programma PDF Creator, scaricabile da questa pagina: http://pdfcreator.softonic.it/

Scaricate il Setup e lanciatelo, installando così il PDFCreator sulla vostra macchina.

Prosegue...

Categorie: Hack | OpenSource | Utility

Tags: