Aggiungere o Rimuovere voci al comando "Invia a" del menu contestuale

Giorgio Borelli

Aggiungere o Cancellare elementi dalla voce Invia a del menù contestuale di WindowsIl menù contestuale di Windows, che grande invenzione, basta un click del tasto dx del mouse per avere a disposizione tante funzioni e programmi subito pronte all'uso. Presente fin dalle prime versioni di Windows, il menù contestuale continua ad essere una delle funzionalità più usate da qualsiasi utilizzatore, sia esso un utente esperto che alle prime armi; con un paio di click possiamo richiamare immediatamente un programma, creare una cartella, un collegamento, tagliare o copiare un file e molto altro ancora.

Il menù contestuale con le sue tante voci e funzionalità è uno strumento indispensabile per qualsiasi tipo di utente, sia esso esperto che alle prime armi. In particolar modo, una delle voci che trovo tra le più utili ed usate è sicuramente il comando "Invia a", davvero comodo ed utile, ma possiamo renderlo ancora più potente, ancora più utile, è davvero facile infatti aggiungere o rimuovere cartelle e programmi di cui facciamo un uso più frequente, andiamo a scoprire come fare.

Per aggiungere voci al Tasto Invia a del menù contestuale, basta portarsi nella cartella "SendTo" dello specifico utente, che si trova esattamente nel seguente percorso:

C:\Documents and Settings\"nome utente"\SendTo

questo path si riferisce a Windows XP, ma è semplice trovarlo anche per gli altri sistemi operativi Windows più recenti quali Vista e Seven. Inoltre è bene precisare che la cartella SendTo è una cartella nascosta, per visualizzarla bisogna attivare l'opzione "Visualizza cartelle e file nascosti", che si trova andando nel menù di esplora risorsa alla seguente voce: Strumenti->Opzioni->Opzioni Cartella-> Scheda Visualizzazioni dopodichè basterà attivare l'apposita voce.

Una volta raggiunta la cartella "SendTo" basterà aggiungere i collegamente alle cartelle e/o ai programmi che più ci interessano, l'effetto sarà immediato, non appena richiamiamo il comando "Invia a" dal menù contestuale (tasto destro del mouse) ci ritroveremo le voci dei programmi ed i collegamenti alle cartelle create. Identico risultato otteniamo nel caso in cui volessimo rimuovere, cancellare, alcune delle voci presenti nel tasto "Invia a" che non ci interessano per non ritrovarcele più nel comando.

 

Conclusioni

In Informatica l'evoluzione è talmente veloce e sorprendente, che spesso non facciamo più caso alle straordinarie funzionalità che abbiamo già a disposizione, le usiamo con disinvoltura in modo scontato e superficiale senza mai riflettere su quanto siano comode ed utile, beh! ritengo che il menù contestuale possa rientrare perfettamente in questa definizione. Analoga riflessione sull'uso scontato di alcune tecnologie assodate lo avevo fatto anche sull'uso delle immagini Jpeg, per chi volesse può leggere l'articolo: Lo Standard Jpeg, questo riguarda invece la funzionalità del menù contestuale insita nei sistemi operativi, ma forse è giusto così, inutile fare i nostalgici, bisogna guardare avanti :).

Chiunque voglia aggiungere qualcosa o chiedere ulteriori chiarimenti su Come aggiungere elementi al comando "Invia a" del menù contestuale può farlo tramite i commenti, ogni vostro contributo alla discussione sarà ben accetto.

Categorie: Hack | Windows

Tags:

Commenti (2) -

Cosimo Meli
Cosimo Meli says:

Ciao, vorrei aggiungere una cosa, che ritengo altrettanto importante: Come aggiungere comandi al menù contestuale.
Ho sempre trovato comodi i comandi del menù contestuale (soprattutto quelli di Winrar) e ho sempre odiato quelle situazioni in cui devo inviare immagini ad un server che supporta solo Jpeg, costringendomi a macchinose conversioni con software di grafica. Questo l'ho risolto con un programmino self-made con input a parametri (e quindi drag&drop sull'eseguibile) ma, ovviamente, non ho sempre l'eseguibile (o un suo collegamento) a portata di mano e non volevo intasare il menù "Invia a ".
E allora ho iniziato a smanettare col registro di sistema e sono riuscito ad aggiungere il collegamento al programma in cima al menù contestuale.
L'operazione è tutto sommato abbastanza semplice: accedendo alla chiave di registro HKEY_CLASSES_ROOT ci si trova davanti a tutte le sottochiavi che regolano le estensioni riconosciute dal sistema (l'asterisco indica invece un'estensione qualunque), in ogni chiave troviamo la sottochiave shell, che è quella che ci interessa. Nella sottochiave shell creiamo una sottochiave con il nome della voce che dobbiamo aggiungere (il nome del programma ad esempio), e all'interno di questa possiamo aggiungere una stringa col nome di 'icon' in cui andremo a scrivere dentro virgolette il percorso del file che conterrà l'icona della voce (va bene anche lo stesso eseguibile). Dentro la stessa chiave dovremo anche creare la sottochiave 'Command' nel cui valore predefinito va scritto il percorso dell'eseguibile (dentro virgolette) seguito da uno spazio e dal parametro %1 (dentro un'altra coppia di virgolette). Potremo eseguire questa operazione per ogni estensione che ci interessa (meglio col copia e incolla, o un script ad hoc) oppure aggiungerla nella chiave * con il contro di avere la nuova funzione anche dove possibilmente non serve. Un piccolo neo è che il parametro %1 fa si che nel caso di più file venga eseguita un applicazione per ogni file, il che può essere particolarmente fastidioso, ma al momento non ho trovato, e sinceramente non ho cercato, un parametro più adatto (se qualcuno lo dovesse sapere, sappia che sono tutto orecchi).

Rispondi

Ciao Cosimo e bentornato, cominciavo a sentire la tua mancanza Smile.

Come sempre, il tuo intervento è molto puntuale ed avanzato, in questo particolare caso sollevi un discorso davvero interessante.

Il nodo HKEY_CLASSES_ROOT è l'HIVE del registro di sistema di Windows responsabile in particolar modo della gestione dei file e delle loro estensioni, agendo sulle varie chiavi cambi l'apertura, la modifica e la stampa dei file con le loro estensioni associate ai vari programmi, ma questo tu lo sai, aggiungiamo però che l'identico risultato l'ottieni agendo direttamente tramite l'interfaccia di Windows (così risulta più facile anche agli utenti meno "esperti", o quanto meno che non hanno confidenza col registro di sistema) andando nel menù Strumenti->Opzioni Cartella->Tipi di File->Avanzate (bottone)->Modifica (bottone)

Il parametro "%1" indica il nome del file che il programma deve aprire (%0 indica il programma stesso), come fai notare, effettivamente risulterebbe estremamente comodo poter aprire più file in un'unica istanza dello stesso programma (una sola finestra per intenderci). Ho provato a fare delle ricerche ed anche io non ho trovato molto, tuttavia la soluzione non mi sembra impossibile, magari esiste una qualche opzione che consenta di avviare una sola istanza, io come te attualmente non ne conosco, ma non è detto che non esista, invito i lettori a dire la loro se conoscono una soluzione, io da parte mia spero di avere il tempo per fare delle ricerche più approfondite e dare una risposta definitiva ed utile a tutti.

Ciao Cosimo e grazie per il tuo intervento, ovviamente invito anche te a fare degli ulteriori approfondimenti, se dovessi trovare la soluzione, t'invito a metterci al corrente, l'argomentazione da te esposta torno a dire è molto interessante e sicuramente può tornare utile a molti.

Rispondi

Pingbacks and trackbacks (1)+

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading