Impariamo come aggiornare il bios

27-gen-2010Giorgio Borelli

Impariamo ad aggiornare il bios della scheda madreL'operazione di aggiornamento del bios è tanto importante quanto delicata, quindi bisogna sapere bene cosa fare, Il suo aggiornamento può risolvere diversi problemi ed apportare grandi benefici al sistema, ma se non seguiamo i giusti passi rischiamo di non far partire più la nostra macchina.

 

Il BIOS (Basic Input Output System) è lo strato software più vicino all'hardware, ed è responsabile di mettere in comunicazione i device ed i componenti elettronici della macchina con il Sistema Operativo. Un bios aggiornato ad una versione più recente può apportare benefici in termini di prestazioni generali, di riconoscimento di Hard Disk di grandi dimensioni, d'installazione di CPU più veloci e riconoscimento di periferiche più moderne.

 

I vantaggi derivanti dall'aggiornamento del bios sono notevoli, e sapendo come fare, risulta essere un'operazione semplice ed indolore, importante è anche imparare pure a fare il backup del bios così da essere certi di ripristinare la versione precedente se qual cosa dovesse andar storto.

 

 

Reperire le informazioni necessarie all'aggiornamento del bios

Per prima cosa verifichiamo qual'è la versione attuale del nostro bios, solitamente questa è scritta in alto a sinistra durante la primissima fase di boot della macchina, diversamente entrate nel bios (premendo F2 o Canc durante l'avvio) e controllatelo direttamente. Dopodichè ci serve il modello esatto della nostra scheda madre, che potete leggere o sull'apposito manuale o aprendo il case lo trovere serigrafato sulla piastra della motherboard o eventualmente ancora usate un programma diagnostico della vostra macchina come Everest, il quale vi fornira tutte le informazioni che desiderate ed anche di più.

 

 

Scarichiamo i file necessari per eseguire le operazioni di backup e update del bios

Essendo in possesso di queste informazioni andiamo sul sito produttore della scheda madre, e dalla classica sezione download scarichiamo l'ultima versione di bios del nostro modello di motherboard, vi sconsiglio di scaricare le beta, meglio una versione release del bios anche se leggermente meno recente. Attenzione, oltre al bios, ci servirà anche un'utilty che ci permetta di scrivere sulla flash memory dove risiede il bios (vedere bios che si resetta in continuazione per approfondire). Detta utility spesso e compresa nel file zip contenente il file di bios stesso, se non dovesse esserci cerchiamola sempre sul sito del costruttore della scheda madre tra i link utility del bios, queste solitamente hanno nomi come aFlash.exe, FlashBios.exe e simili.

 

 

Creiamo un Floppy Disk avviabile

Per aggiornare il bios dobbiamo scrivere il file di bios scaricato sulla flash memory servendoci dell'apposita utility, purtroppo però questa è eseguibile solo sotto dos e non potremmo usare Bart PE per avviare la macchina, saremo costretti a creare un Disco Floppy avviabile. Creare un Floppy Disk avviabile è semplicissimo, basta inserire il floppy nel lettore ed andare in risorse del computer->floppy->tasto destro proprietà, dopodichè mettiamo la spunta sulla voce "Crea Floppy Avviabile" e diamo OK. Dentro il floppy appena creato, andiamo a copiare il file del bios scaricato e la sua utility.

 

Facciamo il backup del bios

Riavviamo il computer accertandoci di aver selezionato il floppy come primo device di lettura della sequenza di boot. In questo modo, la macchina si avvierà in modalità dos, ed al prompt dei comandi dos (solitamente A:\, se A è la lettera del vostro floppy) lanciamo l'utility per la scrittura del bios, digitando il suo nome completo d'estensione, ad esempio A:\aflash.exe

A questo punto si avvierà il programma dos dell'utility, che presenta due scelte, una per l'aggiornamento del bios, e l'altra per il backup del bios. Per prima cosa scegliamo di effettuare il backup inserendo il nome del file di bios da salvare (la vostra versione attuale) ed il percorso (va bene anche il floppy stesso). Fare il backup del bios prima del suo aggiornamento è fondamentale, e vi sconsiglio fortemente di aggiornare direttamente, poichè una volta aggiornato, il nuovo bios può presentare dei problemi d'incopatibilità con il vostro hardware o semplicemente con alcune periferiche, avendo a disposizione la copia precedente è possibile tornare indietro, diversamente restereste con un macchina dal sistema instabile.

 

 

Aggiorniamo il bios

Una volta terminato il backup del bios, l'utility dos ci presenterà nuovamente il menu con le opzioni di scelta, questa volta inseriamo la scelta per l'aggiornamento del bios, specifichiamo il nome del file della nuova versione appena scaricata, ad es. A:\XXXXX.XX.XXX e diamo <Invio>, confermiamo la scrittura ed aspettiamo qualche secondo che la procedura termini, dopodichè basterà riavviare la macchina normalmente per ritrovarsi col bios aggiornato.

 

NOTA: Nel caso in cui la versione aggiornata del bios non dovesse essere soddisfacente, per ripristinare quella precedente, la procedura è identica, avviare da floppy e richiamare l'utility di scrittura della flash memory, facendo solamente attenzione a specificare questa volta il file del bios relativo alla versione precedente, di cui si spera si sia fatto il backup.

 

 

Chiunque voglia aggiungere qualcosa in merito all'argomento, porre una domanda o dare un suggerimento, ogni commento è ben accetto.

Categorie: Hardware | Recovery

Tags: , ,





Commenti (52) -

ottimo articolo!! ;) Grazie mille.

Rispondi

Felice che ti sia piaciuto, mi auguro ti sia stato utile. Grazie a te.

Rispondi

Ciao Giorgio, ho una MB Asus P5Q SE sul mio PC oggi morto....nessun segnale a video ma solo ventole in funzione e led verde sulla MB acceso.
Feci un mese fa l'aggiornamento bios con esito positivo, tnt'e' che ha funzionato fino a ieri ottimamente. Il mio PC aveva questa caratteristica: se rimaneva inutilizzato per qualche oretta si poneva in stand-by unitamente all'hard disk, poi col movimento del mouse si riattivava. Ieri sera dopo cena non e' voluto ripartire. Devo cambiare la scheda madre? Se compro una identica a quella da sostituire mi eviterebbe di installare tutto di nuovo?
Grazie

Rispondi

Beh! ci sarebbero da valutare un paio di cosette, costi ed importanza di ripristinare la macchina, cmq se la mobo nuova è identica alla vecchia (con gli stessi settaggi) non dovrebbero esserci problemi, però nel tuo caso, questo arresto improvviso del pc, io come primo sospettato guarderei l'hard-disk e poi la ram, insomma accertati qual è il componente incriminato prima di fare acquisti frettolosi. Magari fai delle analisi al pc con dei software diagnostici come Everest.

Ciao Gennaro, se hai bisogno sono qui, alla prossima, Giorgio.

Rispondi

Ciao Giorgio e grazie per avermi risposto.
Dunque, il PC non mi consente di fare nessun analisi in quanto sul video non vi e' nulla, buio.
L-Hard disk l'ho tolto e provato su altro PC con apposito adattatore e leggo tutto il contenuto tranquillamente.
Ripeto, un mese fa ho fatto l'aggiornamento del bios con esito positivo difatti ha funzionato fino ad ieri sera.
Ho ripreso il lettore floppy esterno in USB e dentro c'era ancora il floppy con sopra registrato ASUS-P5Q SE-1005.ROM che dovrebbe essere il bios di aggiornamento.
La mia domanda: come potrei rifare l'aggiornamento del BIOS se il PC non mi consente di entrare nel setup per impostare la partenza da floppy?
Io penso sia la scheda madre...
Cordialita'
Gennaro Capone

Rispondi

Allora degli elementi ce li abbiamo, il computer è praticamente morto: all'accensione non parte, non gira nessuna ventola, non si accende nessun led, giusto?

A questo punto è probabile, come sospetti, che sia davvero la scheda madre, non vorrei però che sia stato l'aggiornamento del bios a portare queste conseguenze, puoi tentare un'ultima strada (prima di portarlo da un tecnico per valutare la mobo e/o alimentazione), prova a smontare la batteria della motherboard e rimontarla dopo un mezzoretta, in questo modo il bios dovrebbe resettarsi, tentando così di far ripartire il pc. Per ulteriori approfondimenti leggi questo articolo:
www.informaticando.net/.../...n-continuazione.aspx

Tienimi aggiornato, saluti Giorgio.

Rispondi

....nessun segnale a video ma solo ventole in funzione e led verde sulla MB acceso....

Le ventole funzionano come pure l'accensione del diodo verde sulla MB.
Ripeto, nessun segnale a video, nessuno scritto, nessun messaggio, all'avvio si accende la spia del lettore CD e il led frontale al case indicante l'HD ma non "borbotta".  Ho gia' tolto la batteria della MB e rimontata senza alcun risultato; ho resettato con l'apposito spostamento dello jamberino da normal a clear RTC senza alcun risultato.
Un'altra volta, sempre dopo aver aggiornato il BIOS, mi capito' lo stesso inconveniente e solo togliendo la batteria e rimontandola dopo 5 minuti riparti'. Adesso non ne vuole proprio sapere.
Direi che: alimentatore buono avendo rilevato tutte le tensioni sui connettori; memorie ? scheda video ? Per tutti i possibili guasti citati mi dovrebbe comparire a video un messaggio, un qualche bip, non fa niente di tutto questo e quindi penso proprio che sia la Mather board !!!!!!!!!!! chiaramente prima di provvedere all'acquisto volevo conferma da te quale esperto del settore.
Cosi' come si presenta non posso fare nulla, neanche farlo partire dal floppy e ri-aggiornare il BIOS (ho nel lettore floppy ancora il dischetto con sopra registrato il file di aggiornamento ASUS-P5Q SE-1005.ROM ma non trovo il back-up del vecchio BIOS...forse non lo abbiamo fatto).
UN AIUTINO SE POSSIBILE
Grazie
Gennaro

Rispondi

All'avvio del PC la prima componente è la scheda video e la ram, ma se queste non rispondono, non si sentono neanche i beep di errore allora i sospetti si focalizzano sulla mother board, però qui stiamo commentando, io non ho il tuo pc davanti e non posso esprimermi con certezza, i fattori potrebbero essere tanti, probabilmente è davvero la scheda madre ad essere andata, ma il consiglio che mi sento di darti è quello di portarlo da un tecnico, poi se pensi di essere abbastanza sicuro puoi fare anche l'acquisto ma considerato quanto costa una macchina nuova forse converrebbe optare per quest'ultima, vedi un po' tu.

Potresti provare a farlo partire dal cd di Windows avviando la console di ripristino e da li vedi se riesci a leggere anche il floppy ;).

Ciao e se ti va fammi sapere come finisce, Giorgio.

Rispondi

>Potresti provare a farlo partire dal cd di Windows avviando la console di ripristino e da li vedi se riesci a leggere anche il floppy ;).

Ciao e se ti va fammi sapere come finisce, Giorgio<

Scusa Giorgio ma come faccio a farlo ripartire dal CD di windows se non mi consente di fare nessuna operazione??????
Se hai letto i precedenti post dimmi tu come fare....

Rispondi

Ripeto, io non ho il tuo pc davanti, quindi non so di preciso se tenta di partire o meno, mi dici che le ventole girano ed il led dell'hard disk e del lettore si accendono ma non si vede nulla.
Pertanto, ammesso che la macchina tenti di partire, anche se non riesci ad accedere al bios per modificare la sequenza di boot, questa è per l'appunto sequenziale, quindi se come primo device c'è l'hard disk e come secondo il lettore cd, basterebbe staccare l'hard disk così che il computer non appena non lo vede cercherà di avviarsi con il secondo device, poi col terzo e così via, quindi se trova un CD avviabile dentro il lettore, partirà con quello, se poi non si vede nulla e ci sono altri tipi di problemi quello è un altro discorso, ma almeno si è fatto un'ulteriore tentativo.

Se ti può interessare qui c'è un link che spiega come creare un CD avviabile di Windows:
www.informaticando.net/.../...Bart-PE-Builder.aspx

oppure puoi usare quello di Windows ed avviare la console di ripristino.

Spero di essere stato chiaro, Giorgio.

Rispondi

Ciao Giorgio, sto provando i vari pezzi del mio PC incriminato su altro PC funzionante.
Dunque: scheda video sia in uscita digitale che analogica è OK; monitor digitale è OK; ora vorrei sostituire l'HD del PC funzionante col mio HD tolto dal mio PC non funzionante e vedere se parte ma ho paura che il sistema operativo (Windows 7) caricato sul mio HD possa alterare la configurazione nel BIOS del PC funzionante...
Cosa mi consigli di fare' Come posso avere certezza che l'OS sul mio HD sia efficiente o meno? Questo HD l'ho provato il USB con apposito adattatore e non ho avuto problemi a leggere i dati...ma non ho potuto verificare l'integrità del suo sistema operativo.
Mi aiuti?

Rispondi

Montando l'hard disk su un altro computer, Windows in nessun modo va a modificarne il bios, il problema è che la configurazione hardware non sarà compatibile con l'installazione di Windows presente sull'HD (che appartiene ad un'altra macchina).
Puoi montarlo come hard disk secondario (slave) su un altro pc e se vi riesci ad accedere e leggerne il contenuto senza problemi, allora molto probabilmente non ha problemi.
Questo è quanto concerne l'aspetto meccanico, per quel che riguarda invece la stabilità del S.O. quello è un altro discorso e a meno di non trovare una macchina identica alla tua non ti resta che provarlo (ammesso che il pc parta) con un software diagnostico.

Gennaro, se i tuoi sospetti ti portano alla scheda madre, a questo punto, ti consiglio di portarla da un tecnico, uno bravo ha i mezzi e la strumentazione per testarla opportunamente.

Saluti Giorgio.

Rispondi

Buongiorno Giorgio, penso che siamo arrivati ad una positiva conclusione: la macchina non partiva perché aveva due DDR2 guaste!!! Ed esattamente le CORSAIR XMS2 CM2X2048-8500C5 5-5-5-15 1066MHZ 2048MB XMS2-8500 2.10V vert.1 Ti ho riportato tutto quanto scritto sulle DDR2 in quanto non mi è chiaro come si siano potute bruciare entrambe(non so se questo è il termine giusto. Provando i vari componenti, uno ad uno, del mio PC guasto su altro funzionante con le stesse caratteristiche, sono arrivato a questa conclusione, difatti ho dovuto utilizzare solo 2 giga dei 6 che avevo prima. ORA FUNZIONA ma non mi arrendo, voglio capire cosa abbia potuto danneggiare le due Corsair contemporaneamente.
Grazie di tutto
Gennaro

Rispondi

Te lo avevo detto di controllare come prima cosa la RAM. Comunque l'importante è che hai trovato l'inghippo.
Non saprei dirti di preciso il perché, forse uno sbalzo di tensione, oppure erano moduli di scarsa qualità comprati su internet, chi lo sa.

Ciao Gennaro e grazie a te per il tuo intervento.

Rispondi

le spiegazione sono molto valide ma ho un po' le idee confuse
io posseggo un pc packard bell volendo aggiornare il bios, in seguito ad un
ripristino dell'intero sistema ho scaricato i driver relativi al mio pc
ho fatto tutti gli aggionamenti da micosoft update pero' ho un problema con il lettore dvd e il masterizzatore.una volta masterizzavo di tutto dvd + dvd- rw etc. quando inserivo il supporto lo leggeva subito adessoquando inserisco un disco ci mette mezzora prima  di aprirlo se lo apre. puo'dipendere che magari e'
da eseguire un aggiornamento del bios e del chipset visto che sul sito riporta i seguenti aggiornamenti? ho scricato il file. ho lanciato il file e  dice di inserire un cd o un dvd rw per masterizzalo ma poi non so piu' che cosa debbo fare.

Rispondi

Ciao Paolo,
allora andiamo con calma, innanazitutto ti direi di provare a cambiare marca di DVD/CD, può capitare che dei lettori con determinate marche di supporti DVD/CD diano qualche conflitto.

Per l'aggiornamento del bios, non puoi lanciare direttamente l'eseguibile, poichè non è un'applicazione windows, devi invece creare un floppy (o un CD se il tuo portatile non possiede il lettore floppy) avviabile, inserendo dentro il file del bios che hai scaricato e quello dell'utlity per la sua installazione, dopodichè riavvi la macchina settando come primo boot device il floppy (o il lettore), infine lanci l'utility per aggiornare il bios seguendo i passaggi spiegati nell'articolo.

L'articolo è generico, e l'utility di aggiornamento potrebbe avere un menù leggermente diverso, quindi fai attenzione.

Premesso questo, a naso, non credo che l'eventuale problema del tuo lettore sia legato all'aggiornamento del bios (operazione delicata, se non sei sicuro di quello che fai, non metterci mano, rischi di fare danno), probabilmente hai solo scaricato un driver non perfettamente compatibile, prova a cercare meglio e a reinstallarlo.

Fammi sapere come finisce, grazie Giorgio.

Rispondi

Ottimo articolo, però avrei una domanda da fare, da ignorante dei benefici dell'aggiornamento del bios, vorrei sapere se effettuando l'aggiornamento del bios, mi porti a poter inserire più ram, mi spiego meglio io ho un pc con scheda madre asus "p5ld2 se", che mi consente di utilizzare fino a 4gb di ram con i banchi al massimo da 1gb l'uno, vorrei sapere se effettuando l'aggiornamento del bios posso inserire banchi da 2gb l'uno.
Grazie in aticipo

Rispondi

Ciao Riccardo e benvenuto su Informaticando.NET,
la tua domanda è molto interessante, e merita un chiarimento adeguato, allora:

La RAM supportata da un PC dipende da due fattori, uno hardware e l'altro software, parliamo rispettivamente della scheda madre e dell'architettura del Sistema Operativo.

La motherboard prevede un numero di slot per alloggiare la RAM, ed ogni motherboard (a cui il bios è strettamente legato) nasce per supportare una RAM con caratteristiche specifiche, quindi dal punto di vista hardware hai un limite fisico (dato dal numero di slot) ed uno tecnico (il tipo di RAM e banchi supportati). Controllando le caratteristiche tecniche della tua scheda madre "asus p5ld2 se", essa supporta banchi di memoria DDR2 SDRAM per un max di 4Gb. Essendo il BIOS sviluppato per la scheda madre, nonostante gli aggiornamenti apportino dei "possibili" benefici anche in termine di gestione della RAM, non potrai mai andare oltre i limiti fisici dettati dalle caratteristiche della tua mobo (motherboard).

Chiarito l'aspetto hardware, passiamo a quello software, ossia al S.O. installato, o più precisamente alla sua architettura, a 32 o a 64bit, che dipende sempre dalla motherboard ed anche dalla CPU, non puoi ovviamente installare un Sistema Operativo a 64bit su una macchina con motherboard per processore a 32bit. Detto questo, possiamo riassumere che i S.O. sono in grado di gestire la RAM in base alla loro architettura secondo questo elenco:

- Sistemi Operativi a 32bit, gestiscono max fino a 4Gb di RAM. Windows XP ad es., che però te ne fà vedere solo 3Gb (o poco più), ed il resto se la tiene per altre cosine sue (tipo memoria con divisa con la VGA e simili). Windows Vista a 32bit invece la supporta totalmente e non hai il limite dei 3Gb di XP.
- Sistemi Operativi a 64bit, gestiscono max fino a 16Gb di RAM, vedi Windows Vista e Wiidows Seven con architettura a 64bit (Windows XP è solo a 32bit).

Poi ci sono delle configurazioni particolari, soprattutto sui sistemi Server che vanno oltre questi limiti, ma rischiamo di creare confusione quindi lasciamoli stare.

In base a quanto abbiamo detto allora, dobbiamo considerare contemporaneamente l'hardware ed il software (che sono legati) per capire quanta RAM possiamo montare sulla nostra macchina, ad es. anche se la tua motherboard supporta 8Gb di RAM se usata con Windows Vista a 32 bit ne vedrai ed utilizzerai max sempre e soli 4Gb, chiaro NO?

Per rispondere al tuo caso, controllando le caratteristiche della tua scheda madre posso dirti che puoi montare max 4Gb di RAM, indipendentemente dalla versione del BIOS (più o meno recente) che andrai ad installare; se poi come sistema operativo usi Windows XP di questi 4Gb te ne vedrà max 3Gb.

Questo è quanto, le conclusioni puoi trarle anche da solo, e mi raccomando prima di effettuare una qualsiasi operazione di aggiornamento sul BIOS fanne sempre il backup, così se sorgono problemi puoi sempre ripristinare la versione del BIOS funzionante.

Rispondi

Ottima guida. Mi sarebbe piaciuto un consiglio più dettagliato su come cercare il bios da scaricare: quali sono le voci del BIOS da prendere in considerazione.

Resta comunque una guida molto valida.
ciao.

Rispondi

Ciao Paolo e benvenuto su Informaticando.NET,
innanzitutto grazie per i complimenti, fanno sempre piacere, per quel che riguarda il consiglio che cercavi, beh! i commenti servono anche a questo, ad approfondire l'argomento, quindi eccoti una breve risposta.

Sicuramente il posto migliore dove cercare e scaricare la versione aggiornata del proprio bios è il sito del costruttore della tua scheda madre (il programma Everest di cui parlo nel post, ti dà informazioni anche sulla marca e modello della tua scheda madre), per i notebook invece coincide quasi sempre con la marca del modello in proprio possesso.

Ogni costruttore nel proprio sito, presenta un'area assistenza e/o download, cercando bene troverai non solo il bios ma anche altre utility e documentazione interessante; spesso offrono anche un supporto via e-mail, se non sei sicuro di cosa stai scaricando o non trovi quello che cerchi, magari basterà contattarli per avere la risposta. Anzi consiglio vivamente di scaricare il proprio bios dal sito ufficiale del corrispondente costruttore, ed evitare download da altre fonti incerte e non sicure.

Alla prossima Paolo, e complimenti anche a te per le tue foto, davvero bellissime ed artistiche. Tong

Rispondi

Grazie per l'ottima guida,spiega molto bene le operazioni per aggiornare il BIOS.
Avevo una curiosità: Ho un computer Packard Bell che risale circa al 2000 (data della versione del bios)con scheda madre MicroStar MS-6340.
Ho individuato il sito del produttore e una possibile versione del BIOS ma è possibile che non vada bene perchè ideato per una stessa scheda madre ma revisionata e aggiornata?

Grazie mille

Rispondi

Ciao Andrea,
la tua supposizione è corretta, per quello che riguarda l'aggiornamento del bios il discorso è molto delicato, è possibile che il bios predisposto per una versione nuova di una motherboard non vada bene per la stessa scheda madre più datata, come potrebbe risultare invece funzionante, la cosa migliore sarebbe trovare l'ultima versione per quella specifica mobo.

Cmq non posso affermare con certezza SI o NO, dovrei quanto meno fare delle ricerche per vederne la compatibilità, gli unici che ti possono rispondere con sicurezza sono i costruttori della mobo, prova ad inviare una email allo staff tecnico della Packard Bell, specificando i dati in tuo possesso e le tue perplessità, probabilmente ti risponderanno indicandoti la versione precisa del bios da scaricare adatto per l'aggiornamento della tua scheda madre, in ogni caso, fai il backup del vecchio bios, in caso di problemi potrai nuovamente tornare allo stato precedente.

Buon aggiornamento bios, e se ti và, facci sapere se riesci.

Rispondi

Ho provato a far partire il floppy con l'occorrente e mi dice:

FLASH MEMORY WRITER

Flash Tipe - WINBOND 4900U / 5V

File name to program : w6340vms.280

The program file's part number does not match with your system!

E poi una riga di comando con:

A:/

Cosa significa?E perchè non c'è nessuna opzione per il backup?

Rispondi

Allora Andrea,
spieghiamo due cosine sul file per l'aggiornamento del BIOS, in modo da chiarire questo "errore".

Il file per aggiornare il bios è un file binario (.bin), cioè direttamente scritto in linguaggio macchina, il nome che esso prende deriva dal serial number del BIOS, quindi strettamente legato alla motherboard ed al bios supportato.
Quando si cerca di aggiornare il bios, le più recenti utility per la scrittura della FLASH memory, AWDFLASH.EXE per intenderci, controllano che vi sia una corrispondenza tra il nome del file binario scaricato ed il bios con il suo seriale presenti nella scheda madre, se questi non corrispondono, lanciano il messaggio di avvertimento (warning) che hai letto tu stesso, ovvero:

The program file's part number does not match with your system!

In soldoni significa che hai scaricato un file binario per l'update del tuo bios, non "perfettamente" corrispondente a quello della tua scheda madre. Resta comunque possibile, superare questo controllo incrociato del serial number del bios con il nome del file binario, lanciando dal prompt dos della Award Flash Utility il seguente comando:

Awdflash xxxxxxxx.BIN /Py

in questo modo, tramite l'opzione /Py, forzi ad accettare la scrittura di questo file binario sulla  Eprom del Bios.

Ovviamente, io te lo sconsiglio nella maniera più assoluta. Il BIOS deve avere il suo perfetto corrispondente file binario per l'aggiornamento, altrimenti rischi di non far partire più il PC o ne comprometti seriamente l'intero funzionamento.

Infine la Award flash utility ti riporta alla riga di comando A:\, in attesa di nuove istruzioni.

Andrea, se vuoi aggiornare il tuo bios, devi per prima cosa sincerarti con assoluta certezza di aver scaricato il file binario corretto. Segui il mio consiglio, se non trovi il file adatto nel sito di Packard Bell o se non sei sicuro, scrivigli una e-mail, indicando dati e versione del tuo bios e della tua scheda madre, specificando che desideri avere informazioni sul file binario esatto per l'aggiornamento, vedrai che ti indicheranno il file esatto da scaricare, dopodichè l'aggiornamento sarà un gioco da ragazzi.

Restiamo in attesa di tue nuove, ciao.

Rispondi

Ottima guida, che fornisce una speranza anche a me, sempre se ho ben capito come fare. Sto tentando di aggiornare i bios della mia scheda madre nella speranza di far funzionare la scheda audio integrata che, dopo l'installazione di windows 7 x 64, non viene nemmeno rilevata dal sistema. Ho reperito i files necessari dal sito del produttore, che però come procedura prevede l'avvio da floppy disk. La cosa assurda è che pur creando un disco floppy di avvio in MS-DOS da windows 7 (ho un pc datato) non riesco a copiare i files dell'aggiornamento nel floppy stesso perchè il tutto eccede la ridotta capacità del floppy! Da qui la mia domanda, sicuramente stupida: posso copiare i files del dischetto di avvio in MS-DOS su un CD, assieme a quelli dell'aggiornamento dei bios e poi impostare come first boot il cd? E' la stessa cosa? Grazie per la risposta.

Rispondi

Ciao Antony,
certo che puoi, devi porrè solo attenzione a creare un cd avviabile, poi come hai detto metti dentro tutto, files di avvio ms-dos (o masterizzi l'immagine), flash utility per il bios, ed il file aggiornato del bios stesso; infine imposti come primo device della fase di bootstrap il lettore cd e riavvi con il cd inserito.

Attenzione però, la cosa mi puzza parecchio, se dici che la tua macchina è datata come fai ad installare un Windows7 x64, ed anche se ci sei riuscito non credo che troverai tutti i driver, forse il problema della tua scheda audio è proprio il driver e non l'aggiornamento del bios. T'invito a leggere questo articolo, parlo della differenza tra sistemi a 32bit e 64bit e di come non sia facile trovare tutti i driver:
www.informaticando.net/post/32bit-VS-64bit.aspx

leggi l'articolo, potrebbe aiutarti a capire che il problema è il dirver e non il bios. In ogni caso puoi sempre fare l'aggiornamento del bios, non è certo una cosa cattiva, ma prima fai assolutamente il backup del bios attuale, così da ripristinarlo se qualcosa dovesse andare storto.

Se ti và, tienici "aggiornati" su come finisce, saluti Giorgio.

Rispondi

Illuminante! Dopo aver letto la guida, penso proprio tu abbia ragione: il problema sono i drivers. Ho provato ad aggiornarli, ma non è cambiato nulla. In effetti, dul sito del produttore, per il mio modello di scheda madre non esistono neppure drivers audio per windows 7...Spero di non dover installare nuovamente lo stra-datato XP, volevo proprio eliminarlo. Un'ultima e sicuramente stupida domanda: la RAM è bassina, 1Giga soltanto, sicuramente poco per windows7x 64; il mancato riconoscimento della periferica (windows dice proprio "nessun output audio installato") può dipendere anche da questo?? Un grazie anticipato per il tuo preziosissimo aiuto!

Rispondi

NO, la RAM non c'entra nulla, è solo ed esclusivamente un problema di driver, che difficilmente credo troverai; se fosse la RAM, perchè allora la scheda audio non viene riconosciuta e quella di rete ad esempio si, che fà discriminazioni!!! Smile

Guarda che XP con Service Pack 3 è un ottimo Sistema Operativo, stabile ed efficiente. Certo, capisco che un nuvo Windows7 x64 su un PC fiammante di zecca è molto più bello e prestante, ma se non hai esigenze particolari, su una macchina più vecchiotta XP si addice benissimo, magari aumenta la RAM al max ed aggiorna il bios (fai prima il backup e si certo di quello che fai), vedrai che noterai un notevole miglioramento.

Rispondi

Ok, capito. Vada per XP allora. Grazie mille!!!

Rispondi

Si, vai tranquy, con Windows XP SP3 e la RAM portata al max non ti troverai affatto male.

Prego cinquecento!!! Smile Torna pure quando vuoi.

Rispondi

Pongo quesito; dopo aggiornamento bios (che stupidamente ho fatto da windows) al riavvio problemi! Penso che il bios sia corrotto, forse parzialmente, poichè
il beep di boot lo fà, a seguire rileva le periferiche: memoria ram, processore, hard disk, dvd poi si ferma e chiaramente appare (CMOS checksum error - defaults loaded) però digitando F1 to continue oppure DEl per entrare nel bios (e per un attimo compare, entering setup) ma va su videata nera con cursore lampeggiante.In pratica le periferiche funzionano, ho provato di tutto, ricaricare il bios in tutte le maniere possibili immaginabili trovate in rete (da
floppy, combinazione tasti, da cd, da usb, bootabile non bootabile, staccando riattacando periferiche, clear cmos in tutte le maniere, batterie staccate e
ponticelli vari...ect..) il chip della bios è saldato alla mobo. La scheda è vecchia ma ci tenevo a recuperarla (Gigabyte GA-K8NF-9 rev.1 socket 939)
software bios Award modular 6.00PG, Grazie in anticipo per qualsiasi risposta!

Rispondi

Ciao,
da quel che dici sospetto anche io che il tuo bios si sia corrotto, ovviamente non hai un backup del bios funzionante?
Hai provato a scaricare e reinstallare la versione di BIOS adatta alla tua mobo? Suppongo di si, visto che ne indichi la versione esatta.

Mhhh, difficile aiutarti via commenti, la cosa però che non mi torna è quando dici che l'aggiornamente del BIOS l'hai fatto da Windows, mi spieghi gentilmente come? Forse dalla shell del DOS?

Ma perchè dici che non riesci a farlo partire da floppy (o altro device); anche se il bios è andato, la macchina dovrebbe avviarsi ugualmente con un floppy avviabile al cui interno c'è anche la flash utility, così facendo e seguendo i passi dell'articolo, dovresti riuscire a ripristinarlo, a meno chè la FLASH EPROM non si è proprio rovinata a livello hardware, e lì mi sà, ahimè, che possiamo farci ben poco.

Facci sapere come và, e se ci sono evoluzioni, saluti Giorgio.

Rispondi

L'aggiornamento è stato fatto con una utility della gigabyte che permette di farlo con collegamento a server loro, il bello che mi ha detto che tutto era andato a buon fine, sto iniziando a pensare che sia rovinata la flash eprom, credimi ho provato in tutti i modi.

Rispondi

Si, lo sospetto anche io, te lo avevo accennato anche nella precedente risposta, credo fortemente che la FLASH EPROM si sia rovinata.

Chiedi ad un tecnico esperto se è in grado di saldare una nuova eprom sulla mobo, poi vedi se riesci a trovare la stessa EPROM, forse su internet la trovi, e prova così questa strada.

A mio avviso, visto quel che costano le mobo (fascia consumer) e del tempo che perderesti, e visto che la tua motherboard era datata, ti consiglierei direttamente di comprarne una nuova.

Ovviamente, le mie sono solo ipotesi e supposizioni in base a quello che mi dici tu, fai sempre la scelta che ritieni più opportuna. La prossima volta però prima di sperimentare operazioni così delicate come l'aggiornamento del bios accertati di quello che stai facendo.

Se ti và, aggiornaci, ciao Giorgio.

Rispondi

Mod. Acer Aspire 1604LM BIOS V1.04
ANOMALIA DOVUTA A ERRATA INSTALLAZIONE DEL BIOS DA PARTE DI INCOMPETENTI.
AVVIO CON SKERMATA NERA, PARTONO LE VENTOLE SI ACCENDONO I LED MA TUTTO MORTO.
SOLUZIONI PROSPETTATE DA VOI????

Rispondi

Gentile Salvo,
la macchina (PC) in questo stato è praticamente morta, anche a voler resettare il BIOS (puoi vedere: www.informaticando.net/.../...ssword-del-BIOS.aspx ) non otteresti nulla poichè la memoria flash del vostro bios è già stata sovrascritta con una versione errata o peggio per altra motherboard.
In ogni caso, la soluzione è solo una (immediata ed indolore anche a livello economico), quella d'installare, sovrascrivere nuovamente il suo bios con una versione adatta e funzionante con la sua motherboard o meglio ancora con un backup del suo precedente bios (che mi auguro Lei abbia fatto come indico ripetutamente in questo articolo.

Ripeto, non ha altre strade, diversamente la macchina è morta.

Thx Smile

Rispondi

Salve a tutti,
Vorrei dare un'informazione per tutti gli utenti che possiedono come me, una scheda madre Asus, anche io ho eseguito l'aggiornamento del bios con un piccolo programma "ASUSupdate" scaricato ovviamente dal sito ufficiale, dopo aver eseguito la ricerca del modello, tramite menù a tendina, il sito mi ha fornito tutti gli aggiornamenti riguardanti la matherboard specifica, attenzione però io ho scaricato i file salvandoli in un'apposita cartella e dopo tramite ASUSupdate, uno per volta ho eseguito l'aggiornamento, ad ogni aggiornamento dovevo riavviare il computer, fino all'ultima versione fornitami.Se per caso vi dovreste sbagliare e scaricare un aggiornamento più datato della versione del bios in vostro possesso, ASUSupdate vi avviserebbe con un bel "WARNING" in rosso e vi avverte che l'aggiornamento è per l'appunto più datato rispetto a quello installato.(questo può esservi utile nel caso in cui l'aggiornamento non fosse del tutto compatibile reinstallando quello precedente)
Per uno molto, molto, molto poco pratico come me, seguire questo tipo di aggiornamento è stato molto semplice, se avessi dovuto farlo come descritto dal nostro instancabile Giorgio mi sarei perso tra file, cartelle e flashmemory.
Da tener conto che ASUSupdate è completamente in inglese, al suo interno ci sono varie opzioni possibili tra cui salvare in un file la versione del BIOS corrente, spero di esservi stato utile con questa informazione, e chiedo a Giorgio cosa ne pensi?
Pensi che per quanto riguarda aggiornamenti con MOTHERBOARD ASUS, possa essere efficace?
P.S. Un informazione per te Giorgio: sono di Napoli, ma vivo a Parma con mia moglie e mia figlia.
Ho ancora una richiesta per Giorgio, potresti inserire un blog sulle CPU? Spece se in alcuni casi pur avendo un Dual Core il sistema legge solo un core(il mio caso). Grazie e salutoni

Rispondi

Caro Ciro,
grazie moltissime per il tuo intervento, per i possessori di motherboard Asus sapere che la casa madre mette a disposizione tramite il sito una utility che gestisce con facilità gli aggiornamenti della mobo e del bios tornerà sicuramente utile a molti.

Cosa ne penso dici? Penso che Asus abbia fatto un ottima cosa nel fornire questa utility (anche se non lo provata personalmente, mi baso sulle tue parole), quasi certamente gli update che hai scaricato riguardano diversi aggiornamenti ed utility inerenti l'intero sistema del PC e mobo, per l'aggiornamento del bios invece ho dei dubbi che sia stato fatto direttamente dal programma di cui parli (mi spiego più avanti).

Per quel che riguarda invece la semplicità rispetto alla procedura da me illustrata, è indubbio che cliccare sul qualche button di un programmino per gli update sia più semplice di seguire la procedura classica, ciò nonostante l'articolo da me scritto è di carattere generico, e vale per tutte le marche, anche per quelle che non hanno questo programma, inoltre l'aggiornamento del bios viene eseguito con la scrittura di un file binario sulla EPROM a mezzo di un programmino dos (la flash utility a 16bit) che non può girare sotto windows, il chè mi fà fortemente sospettare che questo programma della Asus di cui parli non abbia fatto l'aggiornamento del bios ma tutta una serie di update inerenti il sistema in generale tipo, touchpad, utility di supporto, VGA e simili; Per l'aggiornamento del BIOS a meno che non abbiano messo appunto un qualche trucchetto per scriverlo al riavvio nutro qualche dubbio, ed anche se lo ha fatto si è avvalsa comunque di una flash utility, solo che tu non te ne sei accorto.

Un Blog sulle CPU, si potrebbe creare (ci sarebbe da parlare tanto), ma sicuramente intendevi un Post o un Articolo per dirlo in italiano inerente le CPU, ma delle CPU cosa t'interesserebbe sapere? Si può scrivere un intero libro e ancora non aver detto nulla, quindi dovresti essere più specifico, o ti riferisci proprio al tuo problema col Dual Core? In questo caso, prova a vedere da gestione periferiche quanti processori ti rileva, uno o due, magari è solo un problema del Sistema che ne vede uno ma fisicamente sono due, ricordiamo infatti che i Dual Core sono sì sistemi con due processori ma inseriti in un'unico pacchetto, i quali condividono cache ed altro ancora. Il problema che ne vede uno solo potrebbe essere dato da diversi fattori, bisognerebbe fare un'indagine più specifica con software dedicati, tipo Everest. Cerca di recuperare più informazioni e così ne capiamo di più.

Per l'articolo invece vedrò più in là di prepararne uno, aimè il tempo a mia disposizione è poco, per adesso posso consigliare questo articolo che tratta la differenza tra sistemi a 32 e a 64 bit, e vale non solo per i Sistemi Operativi ma anche per le CPU, per te e per chi volesse approfondire ecco il link:
www.informaticando.net/post/32bit-VS-64bit.aspx

Un grosso Ciao a te Ciro, e grazie ancora per essere intervenuto con un utilissimo commento, quando vuoi il tuo contributo su Informaticando.NET è sempre ben accetto.

Rispondi

Buongiorno avrei una domanda, ho un pc HP a6210.it pavilion con scheda madre 945gct - hm che supporta solo due slot di memoria da 1 gb l'uno. ho istallato windows 7 -  32 bit e mi piacerebbe avere 4 gb di ram .... ho sentito che forse tramite aggiornamento del bios posso riuscire a far supportare tutta questa ram alla mia scheda madre ... è vero ...? grazie

Rispondi

Salve Paolo,
una domanda analoga alla tua relativa ad una scheda madre diversa è stata già posta da un altro utente in questo stesso articolo, vedi il terzo commento dell'utente Riccardo e la mia relativa risposta.
Leggendo quella risposta avrai chiaro che l'ampliamento della memoria RAM dipende da alcuni fattori, tra cui anche il bios ed il SO in questione, ma sicuramente il primo ed il più determinante da considerare è quello legato al limite fisico di RAM supportato dalla motherboard, per la tua scheda madre, la mobo 945GCT-HM, ho fatto una piccola ricerca e purtroppo il suo limite e proprio di 2Gb di RAM, anche aggiornando il bios in questo caso non otteresti nulla, poichè la tua mobo ha un limite fisico-tecnico di max 2Gb, quindi ahimè non c'è nulla da fare.

Se invece desideri avere maggiori ragguagli sui sistemi a 32 e 64 bit e della relativa RAM supportata, puoi leggere questo mio articolo sull'argomento:
www.informaticando.net/post/32bit-VS-64bit.aspx

Spero di essere stato chiaro, se hai bisogno di ulteriori informazioni, posta pure nuovamente, prego.

Rispondi

Cosimo Meli
Cosimo Meli says:

Già, molto raramente un aggiornamento del bios permette cambiamenti cosí significativi, a volte aggiungono il supporto a nuove cpu (come è stato per alcune MB con l'uscita del Core 2 Quad) o periferiche ma per lo piú migliorano stabilità e/o prestazioni o risolvono piccoli difettucci. Se vai sul sito HP (ed esattamente qui: h10025.www1.hp.com/ewfrf/wc/searchResults?tmp_product=motherboard&tmp_qt=945gct&cc=it&dlc=en&lc=en&product=) puoi vedere che gli aggiornamenti per la tua MB migliorano la stabilità del sistema e correggono un piccolo bug con le unità ottiche, dunque niente da fare, mi spiace.

Rispondi

Ok grazie mille per la risposta, temevo fosse cosi, (anche sul sito del costruttore non avevo ricavato molte speranze) ... sinceramente da quando ho tolto vista e messo il 7 il sistema funziona bene ed è veloce con i suoi due GB di ram ... ma essendo appassionato di video editing mi sarebbe piaciuto avere un po di spunto in più ...

Per cosimo: si è vero avevo visto che l'unico aggiornamento che avevo era mirato a risolvere un problema con le unità ottiche che sinceramente neanche ho ...

Grazie di nuovo ad entrambi ... a presto

Rispondi

Purtroppo la tua scheda madre è anche una micro (motherboard più piccoline), limitate non solo sull'aspetto fisico (vedi supporto RAM), ma anche sull'espandibilità, infatti ha un numero limitato di slot, ad es. solo 2 per la RAM.

Se sei appassionato di VideoEditing le prestazioni contano, quindi l'errore nella scelta di una micro motherboard risale a monte, ovvero all'atto dell'acquisto, magari nemmeno ne eri a conoscenza, una tiratina d'orecchie al venditore allora, doveva suggerirti meglio, o forse tu non hai esposto le tue esigenze, fatto stà che ormai nono si può tornare indientro quindi pasienza, ovviamente cambiare mobo è impensabile tanto vale prendere un computer nuovo, alla prossima, ciao e grazie a te Paolo.

Rispondi

Volevo sapere se l'aggiornamento dei bios può risolvere il problema che mi esce quando mi collego ad internet su una videata blue: DRIVER_IRQL_NOT_LESS_OR_EQUAL

Grazie

Rispondi

questo messaggio d'errore è solitamente legato a riferimenti errati di lettura/scrittura in memoria RAM o nella memoria virtuale (page swapping), dettati da driver non funzionanti o non correttamente aggiornati, o dal malfunzionamento del page swap.
Più che il bios, io proverei ad aggiornare i driver ed anche Windows, scaricando ed installando anche l'ultimo Service Pack.
Nella peggiore delle ipotesi, uno o più banchi della tua RAM sono andati e bisognerebbe sostituirli, difficile dare una risposta definitiva, bisogna andare per tentativi.
L'aggiornamento del bios potrebbe dare il suo beneficio, ma difficilmente credo che risolverebbe il problema.

Aggiorna i driver e windows e vedi come và, fammi sapere, prego, saluti Giorgio.

Rispondi

Cosimo Meli
Cosimo Meli says:

Nel mio caso invece era polvere depositata tra banco di RAM e pin dell'alloggio che alterava il passaggio di corrente, una bella pulita risolse il problema (che si ripresenta a intervalli di qualche mese).

Rispondi

mhhh!!! questo messaggio è abbastanza critico, la polvere può essere un fattore scatenante di tanti problemi, e forse anche di questo, col messaggio DRIVER_IRQL_NOT_LESS_OR_EQUAL però io sono convinto che alla base c'è quasi certamente un malfunzionamento interno della RAM.

Rispondi

ciao, vorrei chiedere una cosa.
gli aggiornamenti del bios vanno fatti uno alla volta o si può installare direttamente il più recente?.grazie

Rispondi

Credo che puoi installare direttamente il più recente senza problemi, sempre rispettando però per filo e per segno le specifiche e la versione della tua scheda madre.

Fai in ogni caso il backup del bios attuale prima di compiere qualsiasi update.

Rispondi

Ciao, innanzitutto complimenti!!

Ho bisogno di 3 quesiti:

Ho un pentium D830 mothe asus p5ld2 (Chipset Intel 945P)  2gb ram, hdd 300 che gira su xp home premium

- volevo aumentare la ram conviene? visto che ho letto che non legge 4 gb ma solo 3?  se ne prendo 1 ne legge 2?

- premetto che non ho mai aggiornato bios ho paura di fare casini.. settimana scorsa ho dovuto sostituire la scheda video originale (nvidia 7900 gs)causa rottura con una (nvidia 520gt) sarebbe meglio aggiornare bios, posso trarne benefici?

- un altra domanda se voglio cambiare so come faccio a sapere se il mio pc è' a 32 o 64 bit?  esiste un programmino utile x sapere che bit supporta? il mio pc e' abbastanza vecchiotto ha 5 anni..

Grazie!!

Rispondi

Giorgio Borelli
Italia Giorgio Borelli says:

Ciao Manuele,
ho già risposto ad un commento precedente in merito alla gestione della RAM tra sitemi a 32 e 64bit, te ne riporto uno stralcio:

"Sistemi Operativi a 32bit, gestiscono max fino a 4Gb di RAM. Windows XP ad es., che però te ne fà vedere solo 3Gb (o poco più), ed il resto se la tiene per altre cosine sue (tipo memoria con divisa con la VGA e simili). Windows Vista a 32bit invece la supporta totalmente e non hai il limite dei 3Gb di XP.
- Sistemi Operativi a 64bit, gestiscono max fino a 16Gb di RAM, vedi Windows Vista e Wiidows Seven con architettura a 64bit (Windows XP è solo a 32bit)."


Per conoscere qualsiasi informazione sulla tua macchina e relativo software installato, puoi usare dei programmi di analisi, come ad es. l'ottimo SIW che fra l'altro è gratuito. Cmq andando sulle proprietà di "Risorse del Computer" o "Computer" ti dice già che tipo di sistema stai usando, se è Windows XP è sicuramente a 32bit, e se il tuo hardware ha 5 anni allora anche l'architettura del processore lo è.

Quindi al max puoi installare 4Gb di RAM, meglio se in due banchi identici da 2Gb ciascuno.

Per quel che riguarda la scheda video e l'aggiornamento del bios, ripeto, il corretto funzionamento della VGA dipende dai driver che vai ad installare, l'aggiornamento del bios può portare delle migliorie a livello generale del sistema (e quindi anche alla scheda video), in taluni casi però potrebbe rendersi necessario un upgrade del bios per far supportare alla motherboard elementi di nuova generazione come schede video più performanti o hard disk più capienti. Però dipende tutto dalla tua mobo e da quello che vai a montarci sopra, le specifiche supportate da entrambi dettano quello che puoi fare o non fare, ad ogni modo un aggiornamento del bios male non può fargliene sempre ammesso che tu lo faccia nel modo corretto e con la versione adatta, e immancabilmente e assolutamente fai il backup del vecchio prima di provare ad aggiornare il nuovo.

Rispondi

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading