Mappare Unità di Rete su File System locale

Giorgio Borelli

Connettere un'unità virtuale in Windows sul file System localeLe unità di rete sono una comoda e veloce scorciatoia per raggiungere immediatamente una cartella o un device condiviso in rete. Crearle è semplicissimo, basta aprire risorse del computer ed andare sul menù "Strumenti->Connetti unità di rete...", dopodichè un wizard ci guiderà nelle specifiche della lettera e del percorso che vogliamo assegnare all'unità, mappando in tal modo la risorsa condivisa (il suo path) con una sola lettera, richiamabile velocemente anche da esegui o da un collegamento creato appositamente.

Il vantaggio di queste unità virtuali è indubbio, il problema però si pone quando vogliamo creare un'unità di rete che punti direttamente sul file system della nostra macchina in locale, nei sistemi Windows questo non è permesso (almeno non tramite il wizard), ma sono tanti i casi in cui risulterebbe comodo associare un dato path ad un device virtuale avente la sua lettera identificativa, metti per velocizzare l'accesso o ancora per mappare le risorse (immagini o altro) di un dato programma. Ebbene, possiamo aggirare la limitazione di Windows in tal senso, sfruttando il comando subst del caro vecchio DOS.

Il comando dos subst, che stà per substitution (sostituzione), consente appunto di creare delle unità virtuali, sostituendo al path (percorso) definito la lettera indicata. Per usare il comando subst dobbiamo lanciare la shell del dos da Start->Esegui->digitare cmd (+ Invio), e supponendo di voler creare un'unità di rete (con lettera N) che punti direttamente alla cartella documenti, al prompt dei comandi scriveremo in questo modo:

subst N: C:\Documents and Settings\Giorgio\Documenti

 

non ci resta che dare invio per veder comparire sulle Risorse del Computer un nuovo device con la lettera N, il quale punta alla cartella documenti, di fatto abbiamo creato un alias che mappa quel percorso in locale con un device virtuale. Qualcuno potrebbe obbiettare il fatto che lo stesso risultato si poteva ottenere con un semplice collegamento, vero, però l'utilità di un'unità virtuale è superiore, in quanto ci consente di richiamare quel percorso mappato facendo riferimento direttamente alla lettera che lo identifica.

Bene, abbiamo visto come creare un'unità virtuale su file system locale, per chi volesse approfondire il comando subst, basta che al prompt dos digiti "help subst" ed otterà ulteriori informazioni, ad esempio il seguente comando:

subst N: /D

con l'opzione "/D", ci consente di eliminare l'unità virtuale creata.

Fin qui tutto facile, dobbiamo però fare un ulteriore passo avanti, usando il comando subst in questo modo infatti l'unità virtuale creata resta valida per la sola sessione di Windows corrente, non appena riavviamo il sistema questa automaticamente non compare più, come fare allora per creare una Unità Virtuale permanente? Dobbiamo avvalerci dei file batch, i file batch non sono altro che dei semplici file di testo rinominati con estensione .bat o .cmd contenenti istruzioni dos o script windows.

Creiamo allora un nuovo file di testo e chiamiamolo "MAP", al suo interno scriviamo la stessa istruzione dos col comando subst vista in precedenza, salviamo il tutto o rinominiamo il file con estensione .bat, a questo punto vedremo cambiare l'icona del file di testo con un'icona diversa, abbiamo creato il file batch, che possiamo lanciare facendo doppio click, così eseguiamo direttamente il comando dos subst senza entrare nella shell. Anche qui però al prossimo riavvio perderemo l'unità virtuale, adesso però possiamo per renderla permanente spostando il nostro file batch nella cartella dei programmi in Esecuzione Automatica, che in Windows XP si trova in

"C:\Documents and Settings\NomeUtente\Menu Avvio\Programmi\Esecuzione automatica"

in questo modo ad ogni nuovo avvio del sistema, Windows eseguirà il file MAP.bat che si trova in Esecuzione Automatica, e ricrerà nuovamente l'Unità di Rete Virtuale che abbiamo specificato.

 

Questo Hack tramite il comando subst per creare Unità Virtuali può tornare utile in diverse occasioni, non di meno ci consente di creare un alias per qualsiasi percorso, di rete e non, quindi anche in locale.

Chiunque voglia aggiungere qualcosa in merito a "Come Creare un'Unità di Rete sul file System locale", può farlo liberamente tramite i commenti.

Categorie: Hack | Reti | Windows

Tags:

Commenti (8) -

Cosimo Meli
Cosimo Meli says:

Mappare un'unità di rete su unità locale è una bella funzionalità che stranamente hanno tenuto piuttosto nascosta in Windows (o magari poichè si chiama unità di rete, deve essere usata come tale Smile). Poco conosciuta è anche la possibilità di accedere a server ftp direttamente da Risorse del Computer aggiungendo un percorso di rete senza l'utilizzo di applicazioni di terze parti: certo non si può mappare con una lettera per usarla come unità di rete, e non si può impostare proprio nulla, però è comunque già qualcosa. Per chi come me ha la necessità di usare un server ftp come fosse una comune periferica di archiviazione di massa e con funzione di caching ad esempio per lo streaming di video (funzione che molti client ftp non hanno) può utilizzare il freeware NetDrive, che ho trovato migliore di altre soluzioni commerciali. Spero sia utile a qualcuno. Alla prossima

Rispondi

NetDrive dici, non lo conoscevo, magari non sarà completo come Filezilla FTP o Smart FTP, però questa funzionalità di consentire un mapping come unità direttamente in risorse del computer lo rende davvero interessante, ed è pure freeware, lo proverò sicuramente.

Grazie per la segnalazione Cosimo, hai dato un ottimo contributo, oltre a me NetDrive sono certo che tornerà utile pure ad altri utenti.

Rispondi

Potrei utilizzare lo stesso comando anche per mappare delle cartelle da un server vpn?

Rispondi

Non lo mai provato, ma in linea teorica penso di sì.

Mappare unità di rete in LAN, WAN o farlo tramite un tunnel virtuale attraverso internet su un host remoto, a livello di concetto è la stessa cosa, c'è da vedere se Windows ti consente di farlo.

Sicuramente avrai bisogno di configurare i giusti permessi di Routing ed Accesso remoto sul server, o come account utente o con i criteri di gruppo, per il resto non rimane che provare e sperimentare.

Se ti và fammi sapere se riesci, saluti Giorgio.

Rispondi

Confermo funziona!
Una volta creata la vpn e i diritti sulle cartelle opportunamente inseriti lato server direi che quel comando qua funziona molto bene. E con la  l'assicurazione voce "connetti unità di rete non funzionava"

Rispondi

Ottimo, buono a sapersi, così chi vuol mappare una unità di rete tramite vpn sa che è possibile farlo.

Rispondi

approfitto della tua gentilezza x chiederti un'altro parere

Dovrei condividere la suddetta cartella in rete con altri 2 pc.
Ho recuperato un vecchio server 2003 (originale ovviamente, ;) ) che mi faccia da dhcp ed ho configurato la connessione vpn su questo server.

Quello che non capisco è come instradare i client affinchè tramite il server vedano la cartella vpn

Avresti suggerimenti da propormi?

Rispondi

Scusami Davide,
ho difficoltà a seguirti, cosa intendi per instradare i due client per far vedere loro la cartella su vpn? E prima allora cosa hai fatto? Dici che ci eri riuscito, come è un client sono due, basta assegnare i giusti permessi o aggiungerli ad un gruppo con policy adeguate.
Forse ho capito male io, ma non riesco a capire per bene cosa vuoi fare.

Rispondi

Pingbacks and trackbacks (1)+

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading