Perchè crittografare la cartella dei file temporanei di Windows per proteggere i nostri dati

Giorgio Borelli

Crittografare le directories per proteggere la privacy dei propri datiTorniamo a parlare di Sicurezza Informatica, protezione della Privacy e furto di dati sensibili, spiegando una semplicissima tecnica usata dai cracker per carpire e rubare le nostre informazioni, ovvero tramite l'esplorazione della cartella dei file temporanei di Windows.

Bisogna sapere che molti programmi applicativi mentre lavorano, creano dei file temporanei, questi sono soltanto dei file di appoggio, e servono al programma per completare le funzioni da svolgere, tali file sebbene secondari, vengono salvati in una cartella temporanea di Windows, e non vengono cancellati al termine dell'operazione svolta. La cartella dei file temporanei è visibile da un qualsiasi utente con permessi di amministratore, ed i file al suo interno sono liberamente leggibili; immaginate quante informazioni possono essere reperite ispezionando detti file, Word stesso fà un ampio uso di file temporanei, cosa succederebbe se qualche maleintenzionato aprisse proprio il file temporaneo di Word dove avevate annotato le vostre coordinate bancarie o i risultati delle vostre analisi, e questo e solo un esempio, i casi possono essere molteplici.

Inoltre desidero sottolineare la semplicità con cui è possibile violare la nostra privacy con l'esplorazione della cartella dei file temporanei, non stiamo parlando di chissà quale attacco informatico o virus diabolico, basta un semplice accesso al nostro PC da parte di un utente indesiderato per poter sbirciare tranquillamente tra i nostri file temporanei.

Come evitare tutto questo? Basta crittografare la cartella dei file temporanei per renderla sicura, scopriamo come fare.

 

La cartella Temp è la directory nella quale vengono archiviati la maggior parte dei file temporanei creati dagli applicativi, questa si trova in

C:\Documents and Settings\<username>\Impostazioni locali\Temp

Dentro questa cartella i file sono liberamente leggibili, per proteggerli, dobbiamo crittografare la cartella Temp, posizioniamoci allora col mouse su di essa e facendo click col tasto dx selezioniamo la voce proprietà dal menù contestuale, dentro la finestra proprietà della cartella Temp, posizioniamoci sulla scheda Generale, e premiamo sul tasto Avanzate, a questo punto si aprirà una seconda finestra di dialogo, mettiamo la spunta sull'ultima voce per crittografare la cartella e proteggere i nostri dati, come mostrato in figura:

Crittografia della cartella Temp

dopodichè confermiamo premendo OK, adesso Windows ci chiederà se desideriamo applicare questi cambiamenti (la crittografia) a tutti gli elementi, file e cartelle (sottocartelle), presenti all'interno di Temp, confermiamo nuovamente per iterare il processo, non appena avrà finito di cambiare tutti gli attributi, noteremo che il nome Temp della nostra cartella temporanea, avrà assunto un colore verde, anzichè il classico nero, proprio per indicarci che la cartella è crittografata.

Ovviamente la tecnica di crittografare una directory per proteggere i dati al suo interno, può essere usata anche per altri contesti, e non solo per la cartella dei file temporanei, mettiamo il caso di una nostra personalissima cartella dentro documenti nella quale salviamo dati molto riservati. Windows (a partire da XP in poi) usa algoritimi di per la codifica e decodifica dei dati, molto potenti, basati sulla tecnologia della doppia chiave pubblica e privata, quali algoritimi di crittografia 3DES ed AES, inoltre Windows durante la decodifica memorizza la chiave in una parte del Kernel non soggetta a paginazione, in modo che questa non possa essere letta come informazione residente sul file di paging.

Chiunque voglia aggiunger qualcosa in merito alla "Crittografia della directory Temp per la protezione dei dati", può farlo liberamente tramite i commenti.

Categorie: Sicurezza Informatica | Windows

Tags: ,

Pingbacks and trackbacks (1)+

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading