Pianificare lo spegnimento del PC

Giorgio Borelli

Painificare lo spegnimento del PC con lo shutdown e le operazioni pianificate di WindowsUna funzione molto utile, spesso usata dagli Amministratori di Sistema e da utenti più esperti, è quella di pianificare lo spegnimento dei PC/Server ad una data ora di un determinato giorno. Questo piccolo hack spiegherà come sia facile ma allo stesso tempo molto utile poter pianificare l'ora ed il giorno in cui il nostro PC dovrà spegnersi in automatico, senza che noi ci preoccupiamo di nulla.

Ci sono sparsi per la rete diversi software ed utility che fanno ciò, noi invece useremo due strumenti alla portata di tutti che non necessitano di alcuna installazione precisamente un file di batch e le operazioni pianificate di Windows.

Per chi non li conoscesse i file di batch sono dei semplici file di testo salvati con estenzione .bat (o anche .cmd per sistemi Windows NT based), nel quale vengono inseriti dei comandi DOS, interpretati ed eseguiti poi dal Sistema Operativo, molto usati all'era dell'MS-DOS, oggi meno e sempre meno conosciuti dai non addetti ai lavori. Premesso ciò il file batch assolverà comunque benissimo al compito che ci proponiamo di svolgere.

Creiamo un nuovo file di testo, ed editiamolo scrivendo al suo interno il comando shutdown con le seguenti opzioni:

shutdown -s -t 10 -f

il comando shutdown permette l'arresto o il riavvio del sistema (come illustrato nell'articolo su "Arrestare e riavviare Windows con collegamenti allo Shutdown"), tramite l'opzione "-s" indichiamo di voler arrestare il sistema, con "-t 10" indichiamo di dover attendere 10 secondi prima di effettuare l'arresto, e con l'opzione "-f" diciamo al S.O. di chiudere forzatamente tutte le applicazioni in esecuzione sulla macchina.

Bene, adesso salviamo il nostro file di testo ad es. col nome "spegnimi" nel path che vogliamo (io solitamente li metto dentro una cartella script sotto C:\) modificando l'estenzione da .txt a .bat. Noteremo che l'icona del file cambierà immediatamente dalla tipica dei file di testo in quella di un file di elaborazione. Attenzione cliccando e lanciando il file di batch appena creato arrestiamo il sistema, quindi lasciamolo lì buono per dovè.

Una volta che il nostro "spegnimi.bat" o se preferite "shutdown.bat" è stato creato, andiamo nel pannello di controllo e selezioniamo l'icona "Operazioni Pianificate", se avete Windows Vista anzichè XP questa utility si trova invece sotto Start->Programmi->Accessori->Utilità di sistema->Utilità di pianificazione (o più semplicemente nel box cerca dello start scrivete "Utilità di pianificazione").

Pannello di controllo di Windows con l'icona operazioni pianificate

lanciando le operazioni pianificate ci si aprirà un wizard contenente una lista di programmi, lasciamoli stare ed andiamo sul bottone sfoglia per cercare il nostro file batch creato pocanzi, come illustrato nella figura sottostante:

Wizard delle operazioni pianificate di Windows

Una volta selezionato il .bat, non ci resta che proseguire nel wizard, è molto semplice ed intuitivo, ci verrà dapprima chiesto quando eseguire lo script, dopo in quali giorni e a che ora, ed infine settare eventuali password e permessi per eseguire correttamente l'operazione pianificata.

Operazioni pianificate, selezione di uno script di batch

Operazioni pianificate, scelta del giorno e dell'ora in cui avviare lo script

Come vedete dalle immagini ho impostato che il mio script "spegnimi.bat" venga lanciato una volta a settimana, il venerdi alle 12:00. Nel comando shutdown inoltre abbiamo inserito l'opzione "-f" per far chiudere in maniera forzata qualsiasi applicazione o processo che possa interferire con l'arresto, in questo modo sono sicuro dell'arresto della macchina e potrò andarmene in giro tranquillamente sapendo che il mio pc a quell'ora si spegnerà automaticamente.

Nella sua semplicità questo hack è molto utile, spesso in ambito aziendale gli amministratori di sistema il fine settimana programmano lo spegnimento automatico dei server, sia per un discorso di risparmio energetico, ma soprattutto per un discorso legato alla sicurezza, infatti loro sanno bene che l'unico server sicuro dagli attacchi in rete è un server spento.

Se volete potete scaricarvi comodamente il file di batch per lo shutdown direttamente da qui: spegnimi.bat (20,00 bytes).

Categorie: Hack | Sicurezza Informatica | Windows

Tags: , ,

Commenti (6) -

ciao!!!
bella guida!!!
mi chiedevo esiste un bat o qualcosa di simile per fare l'inverso??
cioe accendere il pc ad un orario stabilito??

Rispondi

Ciao e grazie per i complimenti fanno sempre piacere.

Veniamo però alla tua domanda, certo che si può, e ci sono diverse tecniche, la più nota e diffusa prende il nome di WOL ovvero Wake On LAN, che consiste nell'accendere il PC spento dalla rete, in pratica si invia alla scheda di rete (unico componente acceso ed in attesa) del computer spento un particolare pacchetto di rete detto "magic packet" che farà capire alla scheda stessa che s'intende avviare il PC, la scheda di rete passa il compito alla scheda madre che accenderà così tutti gli altri componenti ed avvierà il computer.
In tutto questo giochino sia la scheda di rete che la scheda madre devono supportare il Wake On Lan, e non tutte ce l'hanno di default, soprattutto se di fascia bassa, inoltre si deve conoscere il MAC address (indirizzo fisico) della scheda di rete, ma questo non è un problema basta usare il comando arp

Ci sono anche altri metodi, se vuoi approfondire prova a dare un'occhiata qui: www.dotnethell.it/tips/AccendereComputer.aspx

Rispondi

Già che ci siamo, continuando sull'argomento hai idea di come preparare uno script per XP che allo spegnimento del client di rete (che potrebbe anche essere programmato giornalmente ad una data ora) verifichi la presenza di aggiornamenti su WSUS esegua la sincronizzazione e l'eventuale installazione degli aggiornamenti presenti, dopo di che spenga il computer.
Lo script a differenza delle opzioni presenti in criteri di gruppo deve avviare il processo di download al momento della chiusura del PC ovvero a lavoro terminato.
grazie

Rispondi

Giorgio Borelli
Italia Giorgio Borelli says:

Ciao Luca,
si potrebbe modificare creando un secondo (o un comando all'interno del primo) script in maniera tale che sempre pianificato lanci il componente client di Windows Server Update Service (WSUS) per fare gli eventuali aggiornamenti, il quale una volta terminato il suo lavoro, si faccia in modo che si esegua lo script per lo spegnimento.
Aggiungiamo che bisogna quanto meno aver installato il service pack 1 per XP ed SP4 per Win2000 per poter installare WSUS su questi sistemi operativi, sulle altre versioni e sistemi più recenti credo che sia già previsto.

Certamente la cosa si complica, bisognerebbe studiarci un pò su e fare delle prove con lo script messo appunto in tal modo, invito i lettori ed anche te a voler proporre una soluzione.

Rispondi

Ciao e se volessi spengerlo alla fine di un'altra operazione pianificata? Con XP e mi sembra anche con windows 7. E' possibile? C'è una opzione da riga di comando?

Rispondi

Ciao Antonio,
francamente non ho mai provato, ma credo sia possibile sia via script, richiamando lo script successivo come ultima istruzione del primo, sia sfruttando le operazioni pianificate stesse.
In Windows 7 ad es. in "Utilità di Pianificazione", quando pianifichi una nuova Attività, puoi scegliere l'attività da eseguire, che solitamente è in base al "quando", cioè a tale giorno a tale ora, ma dal menù a tendina (nella tab attivazione->nuovo) puoi selezionare anche la voce "Al verificarsi di un evento", e da lì scegli il programma/servizio che attiva la pianificazione; Dopodiché nella tab successiva, Azioni, selezioni lo script che ti esegue lo shutdown o quello che ti serve.

Spero di essere stato chiaro, facendo qualche prova credo che riuscirai ad impostare quello che ti serve.

Rispondi

Pingbacks and trackbacks (1)+

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading