Ripristinare il Master Boot Record con MbrFix

31-dic-2010Giorgio Borelli

l'utility MbrFix per la gestione del Master Boot Record in esecuzione sotto dosIl Master Boot Record o più brevemente MBR, è il record principale che viene scritto sull'Hard Disk durante la creazione della partizione primaria, esso è responsabile non solo della struttura di partizionamento del disco rigido, ma anche della fase di boot, al suo interno vengono infatti scritti la tabella di partizionamento ed il codice per l'avvio del sistema, in pratica è il primo record del settore del disco ed il primo ad essere letto all'accensione della macchina, superfluo aggiungere che l'importanza dell'MBR è fondamentale.

 

Può succedere che l'MBR si guasti a causa di uno sbalzo di tensione o più semplicemente per la presenza di un virus. Un sistema con il Master Boot Record danneggiato è praticamente inutilizzabile, e a questo punto l'unica strada perseguibile per il ripristino sembrerebbe la creazione di una nuova partizione primaria e di un nuovo MBR sul nostro disco fisso con coseguente formattazione e perdita di tutti i dati.

 

Nulla di più seccante! possiamo perdere mesi e mesi di lavoro se non abbiamo fatto gli opportuni e preventivi backup a tempo debito, oppure essere costretti ad eseguire procedure di recupero dati molto lunghe e laboriose.

Invece la soluzione esiste, vi sono delle utility di ripristino del Master Boot Record che permettono di ripararlo, crearlo, eseguirne il backup od ottenere informazioni su di esso, alcune di esse sono integrate in Windows, altre sono di terze parti, come MbrFix, la quale eseguita sotto DOS ci permette di correggere l'MBR con grande semplicità, e cavarci dai guai.

 

 

MbrFix è un programma di pochi Kbyte creato dalla "Systemintegrasjon AS" per creare o ripristinare l'MBR sui sistemi Windows, giunto alla versione 1.3.0.0 è in grado di essere eseguito (con privilegi di amministratore) anche sui recenti Windows Vista, Seven, e persino su Windows Server 2008 e Windows PE sia per architetture a 32 che a 64bit.

 

Prima di spiegare come si usa MbrFix, facciamo però un passo indietro e diciamo che anche Windows possiede le utility per il ripristino dell'MBR. Sui sistemi Windows non basati su tecnologia NT, come Wiidows 98, ME vi è il vecchio e caro comando fdisk, da usare con l'opzione mbr, in questo modo da dos (start->esegui->cmd + Invio):

 

fdisk /mbr

 

Se invece usiamo sistemi Windows NT Based, come Win NT, 2000 o XP, dobbiamo avvalerci della console di ripristino, per avviarla dobbiamo inserire il CD d'installazione di Windows e far ripartire il sistema selezionando come first boot device proprio il lettore CD, a questo punto Windows ci chiederà se vogliamo procedere con l'installazione o eseguire la console di ripristino, premiamo "R" per confermare la seconda scelta, una volta avviata per correggere l'MBR digitare la seguente istruzione al prompt dei comandi:

 

fixmbr \Device_Name\HardDisk0

 

dove device_name và sostituito con l'etichetta del disco per cui si vuole correggere l'MBR.

NOTA: La Console di Ripristino di Windows può essere anche installata direttamente sul sistema anzichè avviarla dal CD, basta inserire il cd di Windows e digitare su Esegui il seguente comando:

  • d:\i386\winnt32.exe /cmdcons  (per i 32 bit)
  • d:\amd64\winnt32.exe /cmdcons  (per i 64bit)

essendo "d" la lettera della vostra unità ottica, dopodichè dare conferma per il setup nella finestra del Wizard che comparirà all'esecuzione del comando. Una volta installata la console di ripristino, al riavvio del sistema, questo ci chiederà se vogliamo avviare il sistema operativo o la console, ed il gioco è fatto.

 

IMPORTANTE: da Win 2000 in poi, quindi anche Win XP, Vista e Seven (sistemi NT con partizione NTFS insomma) il comando per ripristinare il master boot record (mbr) non è fdisk ma fixmbr, mentre fixboot serve appunto per il record di avvio.

 

Una volta visti i sistemi per il fix dell'MBR integrati in Windows, torniamo adesso a parlare della nostra utility MbrFix, usarla è semplicissimo, innanzitutto scarichiamola dal sito ufficiale, è il terzo prodotto della lista, ed il link per il download si trova nel suo riquadro in basso a dx:

 

download MbrFix

 

Una volta scaricata, salviamola ad es. sotto C, oppure in una pen drive se dobbiamo ripristinare un MBR su un sistema che non vuol saperne di partire. Adesso che abbiamo il nostro MbrFix.exe, lanciamolo dal prompt del dos, richiamabile come sempre da "Start->Esegui->cmd + Invio", poniamoci nella stessa directory in cui abbiamo salvato l'utility (ad es. sotto C:\) ed eseguiamola digitando "MbrFix.exe", vedremo comparire un riepilogo dei comandi e delle opzioni di MbrFix, che vi riporto di seguito:

 

MbrFix /drive <num> driveinfo              Display drive information
MbrFix /drive <num> drivesize              Returns drive size in MB as return value
MbrFix /drive <num> listpartitions         Display partition information
MbrFix /drive <num> savembr <file>         Save MBR and partitions to file
MbrFix /drive <num> restorembr <file>      Restore MBR and partitions from file
MbrFix /drive <num> fixmbr {/vista|/win7}  Update MBR code to W2K/XP/2003, Vista or Win7
MbrFix /drive <num> clean                  Delete all partitions on the selected disk
MbrFix /drive <num> readsignature {/byte}  Read disk signature from MBR
MbrFix /drive <num> writesignature <hex>   Write disk signature to MBR
MbrFix /drive <num> generatesignature      Generate disk signature in MBR
MbrFix /drive <num> readstate              Read state from byte 0x1b2 in MBR
MbrFix /drive <num> writestate <state>     Write state to byte 0x1b2 in MBR
MbrFix /drive <num> readdrive <startsector> <sectorcount> <file> Save sectors from drive to file
MbrFix /drive <num> /partition <part> fixbootsector <os> Update Boot code in boot sector

MbrFix /drive <num> /partition <part> getpartitiontype   Get partition type
MbrFix /drive <num> /partition <part> setpartitiontype <typenum> Set partition type
MbrFix /drive <num> /partition <part> setactivepartition     Set active partition
MbrFix /drive <num> getactivepartition     Get active partition
MbrFix volumeinformation driveletter       Get volume information for partition
MbrFix flush {driveletter(s)}              Flush files to disk for partition
MbrFix listpartitiontypes                  List partition types

 

dove Drive numbering inizia da 0 e Partition numbering inizia da 1, ed indicano rispettivamente il disco primario (drive 0) ed il numero di partizionamento che comincia da 1. Quindi se ad esempio volessimo riparare il Master Boot Record in Windows XP dovremmo scrivere il seguente comando:

 

C:\> MbrFix /drive 0 fixmbr /yes

 

fate attenzione che ho specificato volutamente per Windows XP, poichè se volessimo eseguire lo stesso comando in Vista o Seven, dovevamo aggiungere il nome del sistema operativo, sempre infine seguito da yes per la conferma, in questo modo:

 

C:\> MbrFix /drive 0 fixmbr /vista /yes

 

I sistemi operativi considerati di default per MbrFix sono Win2000/XP/2003, mentre Vista e Seven vanno specificati appositamente.

 

Scorrendo velocemente la lista dei comandi, ci accorgiamo che non solo è possibile riparare l'MBR, ma anche crearlo, farne una copia di backup, recuperarlo da una copia, cancellarlo, ed ottenere tutta una serie d'informazioni su di esso, come sulla partizione, sulla signature e sul volume del disco, per chi volesse approfondire o visionare altri esempi può riferirsi direttamente alla pagina del sito del costruttore di MbrFix, dalla quale fra l'altro ho attinto alcune informazioni e l'intera lista dei comandi di MbrFix.

 

Chiudo infine ricordandovi (a chi gli fosse sfuggito) che l'uso di MbrFix per il ripristino del Master Boot Record è molto delicato, un uso improprio potrebbe portare alla perdita di tutti i dati, nonchè all'impossibilità di avviare il sistema, consiglio quindi di avere sempre pronto un backup immagine del vostro sistema in modo da poterlo ripristinare velocemente in caso di guai.

 

NOTA: poter riparare il Master Boot Record è una soluzione anche per la rimozione di virus particolarmente ostici, alcuni Virus infatti sono soliti annidarsi nell'MBR, nascondendosi e sfuggendo di fatto alle scansioni degli antivirus fatte anche in modalità provvisoria (vedi l'articolo "Impariamo come rimuovere i Virus dal PC"), ripresentandosi puntualmente al nuovo riavvio. Con un ripristino o un fix dell'MBR invece togliamo la loro presenza da questo settore del disco e dopodichè con una bella scansione approfondita e sempre in modalità provvisoria togliamo ogni traccia del maligno.

 

Chiunque voglia aggiungere qualcosa in merito a "Ripristinare il Master Boot Record con MbrFix", può farlo liberamente tramite i commenti.

Categorie: Recovery | Utility

Tags: , ,





Commenti (46) -

fdisk / mbr ha sempre workded per me. Mai provato altri comandi saranno a riprovare più tardi

Rispondi

Grazie per il tuo commento Ashfaq. Se proverai MbrFix, facci sapere che te ne sembra.

Rispondi

ciao a tutti!
volevo chiedere se l'operazione di ripristino del MBR cancella dei file, se si, quali??

Rispondi

Ciao Alberto,
a quali file ti riferisci, i dati? O file inerenti il boot ed il master boot record? I dati non dovrebbe toccarli e dovrebbe ripristinare (ricreare) solo l'mbr. Semmai in presenza di dual boot, programmi multiboot e varianti varie, il ripristino dell'mbr ripristina proprio tutto eliminando queste voci e tutti i file ad essi associati, riportando il solo mbr di Windows.

Qual'è il tuo problema, perchè non poni la domanda specifica? Magari riusciamo ad esserti di maggiore aiuto. Invito anche gli altri utenti a dire la loro, l'esperienza di ognuno è un contributo importante che la mia (esperienza) da sola non può sopperire, grazie.

P.S. io un bel backup dei dati per si e per no prima di fixare l'mbr lo farei comunque ;).

Rispondi

gianluca65
gianluca65 says:

Riporto testuale dal prompt:
C:\> MbrFix /drive 4 fixmbr /win7
You are about to fix MBR,
are you sure (Y/N)? y
Function failed. Error 5
Accesso negato.

Che faccio? Constato il decesso?

Smile)

Rispondi

Ciao Gianluca,
ma ti sei sincerato di aver lanciato il prompt dei comandi con i privilegi di Amministratore?

Non so quale sia il tuo problema, ma prima di lanciare qualsiasi comando o tentativo di fix e recovery del tuo sistema, accertati di aver fatto per bene il backup dei tuoi dati, un semplice consiglio spassionato Wink.

Rispondi

Ciao, ho collegato l'hd danneggiato via USB ad un'altro pc e da quest'ultimo vorrei provare a fare le operazione di ripristino del MB: è possibile? quale è l'indice del drive da mettere in questo caso?
Grazie

Rispondi

La numerazione dei device (drive <num>) parte da 0, e la prima posizione si riferisce solitamente all'hard disk impostato come master.
Per le periferiche usb si fà riferimento come ubicazione alla port_number o al controller, però non saprei dirti quale drive num gli venga assegnato (penso sia automatizzato), puoi provare a sbirciare nel bios stando attento a non toccare nulla.
Oppure prova ad andare in gestione dispositivi, fare click su proprietà della voce usb interessata e spostati sulla scheda dettagli, da lì troverai un menù a tendina con diverse voci, ognuna delle quali ti dà informazioni sulla periferica, vedi se riesci a cavare qualcosa da lì.

Mi spiace, di più non saprei dirti, facci sapere se hai qualche novità, magari la tua esperienza può tornare utile, ciao.

P.S. fai sempre i backup prima di tentare qualsiasi recovery.

Rispondi

Quale cmd, se non c'è sistema operativo come si lancia il promt?

Rispondi

non tutti i casi prevedono necessariamente che il sistema operativo non parti del tutto, metti un MBR che sospettiamo possa essere danneggiato ma che ancora và e possiamo fixarlo, metti la presenza di un virus nell'MBR che ci fà avviare il S.O. ma crea altri danni e possiamo eventualmente rimuoverlo.
Poi si parla anche di avvio da un pc funzionante (collegando il disco rigido incriminato come secondario), si parla di avvio in console di ripristino che è una shell dos per il recovery simile al prompt richiamato da cmd e ... vedi quante possibilità di lanciare il prompt, hai ancora dubbi?

Rispondi

quando eseguo in dos mi dice che non è riconosciuto come comando interno o esterno, un programma eseguibile o un file batch..dove ho sbagliato??

Rispondi

Salve Lory,
ma il fix del Master boot Record lo fai tramite i comandi dos o utlizzando i comandi dell'utlity MbRFix?
Rileggi bene l'ultima parte dell'articolo perchè bisogna fare distinzione anche a seconda del sistema operativo utilizzato.

Ciao e se hai bisogno scrivi pure nuovamente.

Rispondi

Si certo!tramite DOS e la scritta è esattamente quella che ho ricopiato in questo commento precedente!ho dovuto reinstallare Combofix che nella scansione ha rilevato la mancanza della console di ripristino di emergenza e quando ho detto SI alla richiesta di installarla ha fatto tutto lui però come hai detto tu non c'è stato verso..se mi dai possibilità di mandarti un'immagine allegata faccio uno snapshot

Rispondi

Puoi mandarmi una e-mail (con allegato) tramite la pagina contatti.
Però ripeto, il comando per fixare il boot record cambia a seconda del sistema operativo, in particolare se hai Vista o Seven, nell'articolo è descritto bene, prova a rileggerlo.
Ciao.

Rispondi

Ciao Giorgio,ho XP..e ripeto che sul DOS al comando da te descritto di eseguire il DOS mi ha dato la risposta che ti ho scritto nella 1^..e più volte pure.E cioè che mbrfix.exe non è riconosciuto come comando interno o esterno, un programma eseguibile o un file batch.Questa parole testuali provato più volte.Ora avendo fatto scansione con Combofix ke ha pensato ad installarmi la Console di Ripristino Emergenza ke lui stesso ha rivelato mancare il problema sembra esser risolto ma io che sono una testona voglio capire perkè prima non andava il comando da te suggerito,dovessi in futuro trovarmi nella stessa situazione,ecco perkè insisto ad avere nozioni.Grazie ciao

PS. XP pro SP3

Rispondi

Ciao Lory, probabilmente sono io che non mi spiego bene, adesso ci riprovo, però una cosa è certa tu sbagli comando, poichè lanci il comando di mbrfix.exe dal prompt della console di ripristino (o da dos) mentre quel comando serve solamente per lanciare l'utility esterna mbrfix (che devi scaricare) che svolge lo stesso lavoro ma che non è un comando dos nativo.
Una volta chiarito questo, passiamo al resto, supponendo che tu abbia una configurazione classica ossia un solo windows installato sotto C:, senza usare MbrFix (ripeto utility di terze parti che non centra col dos) devi fare così per XP:
avviata la console di ripristino al prompt dei comandi devi scrivere semplicemente
fixmbr (+ Invio)

Ecco questo è quanto, in futuro saprai come regolarti, ciao.

Rispondi

no..non ho capito ancora..son sincera..
Ti spiego bene cosa succede.
Un malware del browser..il Cetrified-toolbar search mi ha provocato molti problemi.Mi ha bloccato il ripristino del sistema e il tasto F8 non va,ma non riesco a capire se non va  perkè il monitor LCD nel momento che c'è da schiacciare e sai che son pochi secondi è ancora spento o se perkè il virus mi ha danneggiato anke la MBR e sto andando per esclusione perkè c'è stato un momento che quando ho installato Zone Alarm per fare scansione il virus faceva fare conflitto spegnando il PC e facendolo riavviare all'infinito ed io non potevo mettere in modalità provvisoria..insomma mi sa che l'avevo quasi scovato!..meno male che avevo in passato sostituito il file HOSTS e ho AdBlock su Firefox ke uso così il virus non poteva aprirmi banner dannosi a suo piacimento!!
Adesso resta sempre il fatto di capire se il tempo del Boot è troppo breve per pescare il momento x F8 o se mi è stata danneggiata la MBR.
Il primo non so come si faccia a modificarlo.Sono anke andata sulla pag Proprietà del Sistema/Avvio e Ripristino da dove ho aperto il file Boot.ini e modificato il tempo di Boot Load allungandone il tempo per vedere se trovo maggior spazio per beccare F8..insomma come vedi sto studiandoci sopra ed è lunga x me la faccenda.
Cmq ammetto che non ho capito tuttora la tua spiegazione..devo insomma scrivere fixmbr e poi schiacciare invio o scriverlo tra parentesi come mi hai scritto tu??grazie ciao

Rispondi

Devi avviare la console di ripristino, una volta al prompt digitare
fixmbr
e premere invio
Non devi scrivere alcuna parentesi, niente solo questo.
Per F8 in modo da avviare in modalità provvisoria puoi premerlo ripetutamente all'avvio della macchina, non c'è bisogno di aspettare il momento esatto, premendo ripetutamente (se non ci sono altri tipi di problemi) non ci sarà bisogno di aspettare il momento esatto.
Prego, ciao.

Rispondi

ho dovuto riformattare..sto ancora configurando mi si era impiantato il PC..c'era il fast detect nel boot..ecco perkè F8 sembrava non andare..l'ho tolto e ha trovato il tempo necessario per mostrarmi la scelta di F8..ma poi altri problemi con 1 nuovo anitvirus non compatibile o il virus che ancora girava e me lo bloccava mi ha impiantato il PC..fa niente..ora lo ottimizzo in qualke settimana e poi rifaccio Acronis..grazie cmq per la spiegazione che all'occorrenza metterò in atto

Rispondi

Perfetto Lory,
quando hai bisogno sono sempre qui.

Rispondi

Salve, Vi chiedo gentilmente di aiutarmi a risolvere il problemma NTLDR is missing.
Da qualche giorno avevo dei problemi con computer, e ho deciso di formattare il mio portatile Acer 5672. La formattazione non va a buon fine, pratticamente non carica le informazioni scaricate dal CD di ripristino, e riparte la formattazione, e cosi all'infinito. Ho spento il computer, l'ho riaceso, e mi esce il problema NTLDR. Cosa devo fare per farlo ripartire, e fare la formattazione?

Rispondi

Gentile utente,
hai postato il commento sull'articolo sbagliato, sei leggermente OT (off topic = fuori tema), per risolvere il tuo problema devi seguire le indicazioni illustrate nel seguente articolo:
www.informaticando.net/.../NTLDR-mancante-fix.aspx

se hai ancora bisogno commenta pure nuovamente su quell'articolo.

Ciao Giorgio.

Rispondi

Ciao Giorgio spero che tu non abbia abbandonato questo post e mi possa ancora aiutare. Allora ieri ho disinstallato Ubuntu 12.04 dal pc (netbook asus eee pc" avendo sopra anche Windows 7 Enterprise come so nativo e come mi aspettavo al riavvio successivo mi ha dato questo messaggio "grub rescue no such partition" e facendo una ricerca su google ho letto che è un problema tipico di coloro che disinstallano ubuntu. Inoltre prima di fare la disinstallazione ho fatto un backup dei dati del mbr con due programmi diversi su due pen drive diverse ma il risultato era più o meno sempre lo stesso "corrupt or damaged kernel image". Detto questo cosa mi consigli di fare? O seguito altre guide su internet ma niente.. provo come ultima la tua guida e se non va lo porto in assistenza? Hai consigli specifici da darmi? Spero che tu mi riesca ad aiutare. Grazie, Adriano.

Rispondi

Ciao Adriano,
facendo una ricerca ho trovato due soluzioni al tuo problema, una il lingua inglese ed una in italiano, eccoti i link:
itsfoss.com/.../

lucalandicrashblog.blogspot.it/.../...-rescue.html

Spero possano esserti di aiuto, ciao e alla prossima.

Rispondi

Ciao Giulio ho un problema ho riavviato per errore il pc con dentro un fd che conteneva il vecchio virus Bye Boot e adesso il pc mi si riavvia sempre e non mi parte più. Il pc ha windows xp sp2 ma non ho più il disco di ripristino come posso fare a risistemare il master boot? Le chiavi usb e cdrom me le riconosce ma devo copiare la routine scaricata su di esse e poi come riavvio il pc?
Grazie per l'aiuto.

Rispondi

Ciao a te Tiberio,
non so chi sia codesto Giulio, ma provo a risponderti io se per te va bene.

Come primo, devi procurarti un CD di Windows, questa è una condizione necessaria inutile girarci attorno. Dopo che avrai trovato il CD, fai partire la console di ripristino ed al prompt esegui il comando:
fixmbr

Vedi se questo basta, ciao.

Rispondi

Curiosità: per ripristinare sistema vista occorre aggiungere appunto "vista", per seve va aggiunto "seven" e per windows8?

Grazie!

Cris

Rispondi

Non lo so, probabilmente MbrFix non funziona e/o non va bene per Windows 8.

Rispondi

ciao ho un pc dove  quando vado a installare win xp  mi carica sempre i file e poi si riavvia e fa lo stesso procedimento fino all'infinità,secondo me si è danneggiata la fase di avvio (ho provato ad installare una distro di linux ci so' riuscito ad installarla ma qnd si riavvia non mi avvia il sistema operativo,,quindi credo che sia proprio la fase di avvio danneggiata ,mi daresti una mano a cosa devo fare  passo passo??

Rispondi

Ciao Carlo,
come spiegato nell'articolo... nel tuo caso io tenterei di far partire il pc tramite la console di ripristino (ti serve un cd di Windows), dopodiché digita il comando:
fixmbr \Device_Name\HardDisk0

dove sostituisci a "DeviceName" l'etichetta del tuo hard disk.

Se non specifichi il "DeviceName", il nuovo MBR (master boot record) verrà creato sul primo boot device specificato nella sequenza di caricamento del tuo sistema, quindi fai ATTENZIONE.
Per conoscere l'etichetta del device (hard disk) puoi usare il comando map, attenzione però che detto comando vale solo per WXP e W2000.

Rispondi

ho fatto come mi hai detto mi è uscito questo...
attenzione
record di avvio principale non stardard o non valido
procedendo le tabelle di partizione potrebbero essere danneggiate
cio' potrebbe provocarem l'inaccessibilita' di tutte le partizioni del disco rigido corrente
se non si hanno problemi nell accesso al disco si consiglia di non continuare
scrivere un nuovo record di invio principale



qual è il problema?

Rispondi

Quel messaggio ti esce perché hai installato anche Linux, devi accertarti di eseguire fixmbr sulla partizione in cui risiede Windows. Cmq è un messaggio standard se sei sicuro di quel che stai facendo premi S e continua, ma devi essere sicuro però.

Detto questo, non ho il tuo PC di fronte, ma la situazione mi sembra abbastanza incasinata, ti consiglio vivamente di fare un bel backup e poi procedere ad una formattazione in toto, cancellando sia Windows che Linux e ricreando la partizione primaria, installa Windows e si preoccuperà lui di creare l'MBR (primo settore del disco ad essere letto dal bios, contenente istruzioni ed informazioni dia avvio).

Questo è il mio consiglio vivissimo, fammi sapere come finisce se ti và, ciao.

Rispondi

E SI L'HO AVEVO PENSATO ANCHE IO
ho riformattato hd  come partizione primaria ... ho seguito questa procedura
http://www.youtube.com/watch?v=d05XbmWij64
solo che al comando FIXMBR quando clicco invio non mi da' niente,comunque ho fatto la stessa procedura di quel video senza l'istruzione FIXMBR
(HO DIGITATO ANCHE HELP PER VEDERE SE LA SUPPORTA,LA SUPPORTA MA QUANDO CLICCO INVIO NON MI ESCE NIENTE)ho ravviato il pc scrivendo exit...mi copia i file di windows xp poi si riavvia e rifa' sempre lo stesso procedimento fino all'infinita'...
se in questa guida del video c'è qualcosa che devo aggiungere dimmelo te passo passo ...aspetto la tua risposta

Rispondi

Apparte l'orribile musica di sottofondo, quel video mostra una procedura per recuperare l'NTLDR mancante, che fra l'altro non va fatta così, ma così:
www.informaticando.net/.../NTLDR-mancante-fix.aspx

Per formattare ed installare Windows ex-novo, non devi usare alcun comando fixmbr o altro, devi soltanto avere un cd di Windows, farlo partire come primo device della sequenza di boot, e seguire le istruzioni, selezionando le scelte per formattazione e creazione di partizione primaria, se non sei esperto in questa semplice ma delicata operazione fatti seguire da un tecnico.

Rispondi

ho provato la stessa procedura con un altro hd ed è andata a buon fine  ma voglio sapere una cosa prima che vado avanti  ...quando il cd di xp mi chiede di formattare la partizione...la devo formattare ... oppure devo lasciare il file system intatto e procedere??

Rispondi

Devi formattare, selezionando come file system quello adatto al sistema operativo che andrai ad installare, ad esempio NTFS per sistemi Windows basati sul Kernel NT, come W2000, WXP in poi.

Ripeto Carlo, se non sei pratico fatti seguire da un tecnico, così da fare una formattazione ed installazione di Windows bella pulita e sistemata, e vedrai che se il tuo hard disk (o altro componente hardware) non ha problemi, risolverai questo riavvio continuo di Windows.

Ah! Ovviamente, accertati di avere il backup dei dati fatto, ciao Smile.

Rispondi

ciao giorgio io di computer ne ho formattato a migliaia mi riferivo cosa dovevo fare specificando su quella procedura.l'ho formattato in NTFS questo lo so' ..quello che mi domando è perche dopo che ho seguito la procedura del viedo al primo riavvio mi da ERRORE NEL CARICAMENTO DEL SISTEMA OPERATIVO pur aver cambiato i componenti hardware,su internet  ho notato che ci sono parecchi casi come il mio,e che l ho anno risolto con linux seguendo un altra procedura dal terminale,per caso tu la conosci??

Rispondi

... fatico a seguirti, non mi resta che dirti di verificare che non ci siano problemi hardware. Ciao.

Rispondi

ciao Giorgio , ma se l'harddisk non fosse di sistema ma usato per archiviazione come dovrei dare il comando per rispristinare  mbr? sono con seven e 14gb di foto da salvare .... Help

Rispondi

Ciao a te Raffaele,
se usi un hard disk solo come archivio dati (non è il disco con la partizione primaria) che senso ha preoccuparsi del suo MBR?

Spero che ci siamo capiti, se hai ancora bisogno sono sempre qui, Giorgio.

Rispondi

Ciao Giorgio , il problema; lo vedo solo da bios e da gestione disco , mi chiede di inizializare il disco oppure mi da una finestrella dove devo scegliere mbr o gtp ma non posso permettermi di perdere i dati quindi sto cercando altre soluzioni per evitare . consigli ? ubuntu live cd ultima relase non lo vede

Rispondi

GPT sta per GUID Partition Table e rappresenta l'evoluzione dell'MBR per la gestione di sistemi con più di quattro partizioni e per dischi di grandi dimensioni, siccome non penso che sia il tuo caso, rimani su MBR.

Ad ogni modo la prima operazione che devi fare è il backup dei tuoi dati. Creati un disco avviabile di Windows, qui viene spiegato come:
www.informaticando.net/.../...Bart-PE-Builder.aspx

e poi fai il backup di tutto ciò che ti serve, dopo potrai fare tutte le prove e gli sperimenti che vuoi per fixare l'mbr (segui le indicazioni di questo articolo), tanto ormai i dati sono salvati.

Rispondi

Ciao Giorgio,

Sono qui a scriverti perchè mi si è presentato un problema (disastroso) che spero tu possa aiutarmi a risolvere.

Descrivo prima la situazione precedente al problema in modo che tu possa capire le operazioni che ho svolto.

configurazione a casa:

portatile con windows 7 (ASUS)
Desktop PC con Windows XP Pro
disco esterno LaCie Minimus USB 3.0 da 2 TByte
Chiavetta Bluk USB da 4 GByte

il tutto perfettamente funzionante. sia la chiavetta che il disco fisso erano tranquillamente visti sia dal portatile sia dal PC desktop, senza nessun tipo di problema. Lo sottolineo perchè poi invece i problemi ci saranno.

configurazione in ufficio:

Desktop PC nuovo di fiamma con Windows 8.1 (ASUS), in rete con un altro (XP Pro) a cui è connesso un disco USB usato come archivio per i Backup

Obbiettivo:
dovendo ricostruire l'intero archivio fotografico di famiglia, mi sono accorto che, nel corso degli anni (sopratutto gli ultimi) ho fatto copie di backup delle schede di memoria della macchina fotografica solo in ufficio, quindi avevo parte delle foto sul LaCie di casa e parte sul disco di Backup dell'ufficio.
Inoltre, sempre sul disco USB dell'ufficio conservavo cento e passa Gbyte di dati personali di diverso tipo che volevo trasferire a casa.

Come prima cosa ho copiato tutti i dati da trasferire a casa dal disco USB dell'ufficio al disco interno del Pc con Windows 8.1 dell'ufficio.
ho pensato che, essendo dotato di porte USB 3.0 il trasferimento sugli archivi di casa fosse più veloce.

Poi ho portato in ufficio il LaCie da due TByte e la chiavetta USB da 4 GByte, su cui ho effettuato normalmente (intendo senza alcun tipo di problema di riconoscimento o hardware) la copia di tutto quanto doveva tornare a casa.

Una volta a casa, ho collegato prima la chiavetta e poi il Disco esterno LaCie al portatile scoprendo con orrore (non tanto per i 4 GByte, ma per i 2 TByte di dati) che il portatile dava per entrambi il seguente messaggio: "E' necessario formattare il disco dell'unità (Drive): per poterlo utilizzare. Formattarlo?

Ovvio che no! Diavolo. E' l'unica copia dell'archivio fotografico in questione! E non solo foto, ma programmi, utilità, tutte le riprese di famiglia fatte con la videocamera e altro ancora!

Con la chiavetta me la sono cavata inserendola in un altra porta.... fortunatamente il portatile di casa l'ha vista e sono riuscito a leggerne il contenuto e salvarlo.

Col disco LaCie invece non c'è verso, ho provato anche con il PC desktop di casa, ma il messaggio è lo stesso.

Le domande sono due, ma più importante è questa: come posso fare per poter accedere al contenuto del Disco USB e salvarlo?
Si tratta del problema più urgente.

La seconda è: detti problemi si ripeteranno in futuro? Lo chiedo perchè nonostante le procedure di copia siano andate a buon fine senza che si presentasse il minimo problema in ufficio,  a casa i dati non sono accessibili, e non vorrei avere ancora in fufuro la necessità di fare questo tipo di trasferimenti, con il ripresentarsi magari degli stessi problemi.

Ti ringrazio in anticipo per l'assistenza e resto in attesa di notizie e/o consigli.

Grazie e Ciao

Rispondi

Ciao a te Massimo,
questi tipi di problemi sono "frequenti" quando si trasferiscono grandi quantità di dati tutti in una volta, usando HD esterni di grandi dimensioni, tra computer in rete e con sistemi operativi differenti; aggiungiamo poi che hai fatto diversi passaggi per le copie e che lo standard USB 3.0 per me non è ancora stabile come il 2.0 o quanto meno i driver non sono perfetti su tutti i vari S.O. per tutte le marche e modelli di device.
Insomma è un gran bazar, ed in questo caos di trasferimento di grandi mole di dati non è improbabile che alcuni file si corrompano, o che ci siano errori di scrittura sul disco o errori di ridondanza ciclica o peggio si danneggino tracce e/o settori dell'Hard Disk.
Detto questo, che in sostanza risponde alla tua seconda domanda, passiamo al problema vero è proprio, l'accesso al tuo HD con tutti i dati, io procederei così:
1 - Riprova a collegarlo in ufficio, vedi se lì riesci ad accedervi.
2 - Se al punto uno non ottieni nulla, prova a fare un check dell'HD con il comando dos chkdsk con le opzioni /F ed /R, qui trovi la spiegazione:
www.informaticando.net/.../Comando-cmd-CHKDSK.aspx
Devi scrivere "CHKDSK G: /F /R" essendo G la tua unità, e con le opzioni /F ed /R cerchi rispettivamente di risolvere gli errori su disco e recuperare i dati dai settori danneggiati.
Una volta fatto il check, riprova ad accedervi, vedi se te ne esci con poco.
3 - Se fino a qui non risolvi, proviamo ad accedere al disco tramite un S.O. Live (avviabile da CD), qui trovi come creare un Win XP avviabile:
www.informaticando.net/.../...Bart-PE-Builder.aspx
4 - Se WinXP Live non và, fai lo stesso tentativo procurandoti una distro Linux avviabile
5 - Se il tutto non ha funzionato, prova a sistemare l'HD con programmi appositi come TestDisk
6 - Se proprio non riesci ad accedervi in alcun modo tenta con dei programmi di recupero specifici, ne trovi a bizeffe, scegli i migliori.
7 - Se non risolvi ed i dati contenuti nel Lacie sono per te sensibili e fondamentali, affidati ad una Software House specializzata nel Recovery, se può interessarti io ho un collega proprietario di un'azienda che fanno proprio recupero dati.

In tutte le tue prove, inserisci sempre il disco nella porta USB 2.0 e meglio se su un PC Desk, così tanto per cercare di avere più "stabilità", e se dovessi riuscire ad accedere al disco, dai priorità assoluta ad una copia di backup dei dati.

Fammi sapere come finisce, io resto qui in attesa di notizie :-; ciao Giorgio.

Rispondi

Ciao Giorgio,
grazie per la velocità della risposta.
Appena trovo il tempo di passare dall'ufficio (forse domani sera, lavoro quasi sempre in trasferta) provo e ti faccio sapere.
Grazie ancora e ciao.

Rispondi

Resto in attesa allora, ciao.

Rispondi

Pingbacks and trackbacks (1)+

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading