Salvare e ripristinare i dati di Outlook

Giorgio Borelli

 

come salvare i messaggi, la rubrica e gli account di OutlookE adesso come li salvo? Sicuramente è la domanda che vi siete posti nel dover salvare la rubrica, i messaggi e gli account di Outlook quando vi siete trovati di fronte alla necessità di dover formattare. E poi come li ripristino? Beh! ci siamo capiti.

La posta elettronica riveste un ruolo fondamentale nell'uso quotidiano che facciamo del PC. Microsoft Office Outlook è sicuramente uno dei programmi client per la posta elettronica più diffuso, salvare dati come la rubrica, i messaggi, gli stessi account di posta, le regole per i messaggi, il calendario e tutti gli elementi presenti in Outlook risulta essenziale per la nostra attività.

Scopriamo come Outlook gestisce questi dati, in che file li salva e dove li posiziona sul file system, conoscendo il suo funzionamento ci sarà facile salvarli e ripristinarli al momento del bisogno.

Cominciamo col dire che Outlook salva i messaggi, i contatti ed altri elementi nel file Outlook.pst, mentre i messaggi archiviati vengono salvati nel file Archive.pst, solitamente posizionati nella cartella "C:\Documents and Settings\User\Impostazioni locali\Dati applicazioni\Microsoft\Outlook", per raggiungere con certezza questa cartella aprite Outlook e dal menu andate su File->Gestione file di dati... e posizionatevi sulla riga "Cartelle Personali" e premere sul bottone "Apri Cartella", come vedete nella figura sottostante:

Come localizzare il file delle cartelle personali di Outlook con Gestione file dati

Bene, abbiamo già tutti gli elementi per spiegare il primo metodo per salvare e ripristinare la rubrica ed i messaggi di Outlook, basta copiare il file Outlook.pst su un'altro disco e riportarlo nella stessa directory non appena terminata la nuova installazione. Facciamo attenzione ai contatti però, poichè se per questi usiamo la rubrica di windows anzichè Outlook, essi saranno memorizzati in un file differente con estensione .pab, pertanto dobbiamo salvarlo assieme al file .pst per avere un backup completo.

Per gli utenti un pò più smaliziati questo potrebbe non bastare, infatti salvando il solo file "Outlook.pst" perdiamo tutta una serie di elementi di Outlook come: le regole dei nostri messaggi per la posta elettronica (.rwz), gli elementi decorativi (.htm), la personalizzazione della barra degli strumenti (.dat), elenco mittenti posta indesiderata (.txt), modelli (.oft) e così via. Purtroppo versioni diverse di Outlook memorizzano detti file in posizioni diverse, per il loro backup è quindi necessario trovarli, archiviarli su un'altro supporto e riportarli nelle loro cartelle originali per il ripristino. Nella stragrande maggioranza dei casi però l'archiviazione del file .pst e .pab può bastare a coprire la stragrande maggioranza delle esigenze.

NOTA: per copiare o spostare il file Outlook.pst (ed eventualmente anche Archive.pst) una volta localizzato, è necessario chiudere Outlook.

 

Copiare il file .pst e ripristinarlo è un metodo veloce ed efficace per salvare la rubrica ed i messaggi di Outlook, ma non è il solo, un'altro metodo altrettanto efficace è sfruttare le funzioni di Import/Export che Outlook stesso ci mette a disposizione. Aprite Outlook e andate sul menu File->Importa ed esporta... vi si aprirà a questo punto una finestra modale per l'import/export dei dati e degli elementi di Outlook:

Wizard per l'import ed export dei dati di Outlook

selezionando la voce Esporta file, nel passo successivo del Wizard, vi sarà data la possibilità di scegliere in che formato esportare: cartelle personali (.pst), formato access, formato excel, formato CSV (Comma Separated Value, ovvero un file di testo con valori separati da virgola); dopodichè selezionate quali cartelle salvare e dove salvarle ed il gioco è fatto. Per ripristinare questi dati, nella nuova installazione basterà fare un Import da Outlook andando a selezionare il file che avevamo precedentemente salvato con l'Export.

Come vedete non è affatto difficile salvare e ripristinare i dati di Outlook, basta semplicemente sapere dove ed in quale file vengono archiviati. Scopriremo in un articolo successivo un software di terze parti che ci permetterà di svolgere l'operazione di salvataggio in maniera ancora più facile e veloce.

Prima di vedere però come funziona il software di terze parti, scopriremo nel prossimo articolo come fare lo stesso per Outlook Express, per chi fosse interessato può leggere "Salvare e ripristinare i dati di Outlook Express".

Categorie: e-mail | Hack

Tags: , ,

Pingbacks and trackbacks (1)+

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading