Tre bellissimi libri di letteratura informatica sul mondo degli Hacker

Giorgio Borelli

Recensione di tre libri sul mondo degli HackerE dopo non poca fatica, eccoci giunti ai fatidici primi 100 post d'Informaticando.NET, per festeggiare questo mini-traguardo, ho deciso di dedicare al centesimo articolo un'argomento un pò OT (off topic) dai soliti temi trattati, desidero infatti parlarvi di tre libri che ho letto riguardante il mondo degli hacker, a mio avviso dei bellissimi bestseller.

Prima però di entrare in questa mia personale recenzione, ci tengo a precisare che il termine Hacker viene erroneamente associato alla figura di un delinquente informatico, capace con la sua abilità col computer e le conoscenze tecnologiche di bucare qualsiasi sistema per rubare soldi e/o informazioni, o ancora come un egocentrico geek capace soltanto di creare virus con il solo scopo di recare danno agli altri.

Purtroppo i mass-media ed il mondo cinematografico ci hanno inculcato questa visione negativa dell'Hacker, nulla di più lontano dalla verità, un Hacker è ben altro, un Hacker è una figura positiva, mossa dalla voglia di conoscenza e curiosità, alla continua ricerca e studio per scoprire cose nuove e metodi utili che possano essere messi anche al servizio degli altri, menti brillanti appassionati di tecnologia e di serrature, alla continua scoperta di cosa ci stà dietro la porta. Precisiamo quindi che un Hacker è una figura positiva mentre il suo opposto, colui che usa le sue conoscenze informatiche per rubare o far danno viene definito Cracker, o ancora nelle community si distingue in White Hacker e Black Hacker. Certo la linea di confine tra essere un Hacker o un Cracker può essere molto sottile, e come in tutte le cose della vita spetta a noi decidere da che parte stare, e che uso farne dei nostri mezzi e delle nostre conoscenze. Tutto questo viene raccontato in tre fantastici libri dedicati agli Hacker, ve desidero descrivervi qui di seguito.

 

Il Manuale del Giovane Hacker

Tutto quello che avreste voluto sapere su internet e nessuno vi ha mai detto

Questo libro dell'autore Wallace Wang e della casa editrice HOPS tecniche nuove, ha riscontrato talmente successo che è giunto alla sua terza versione. Il libro non parla soltanto degli Hacker e della loro mentalità, ma vi introduce nel loro mondo raccontandovi anche la storia ed i punti salienti di come si è giunti sino adesso, dai Phreaker (i primi hacker telefonici) sino ai giorni nostri.

Il Manuale del giovane Hacker è una vera fonte d'informazione, quasi una bibbia oserei dire, vengono raccontati le principali tecniche hacker e come prevenirle, il loro modo di pensare, dove trovarli ed inoltre spiega tantissimo del mondo d'internet e del web in generale. Un libro per certi punti di vista d'approfondimento che non cade mai però in tecnicismi eccessivi e noiosi, godibile e scorrevolissimo vi spiegherà veramente tutto sul mondo degli hacker e d'internet.

Ottimo per chi è alle prime armi e vuole imparare tante cose nuove, il suo approccio leggermente tecnico, ricco di spunti ed indirizzi web su cui approfondire, ne fà un eccellente punto di partenza per chi vuole muovere un passo in più all'interno del mondo d'internet e del web, sulla sicurezza informatica e sui virus, davvero ben scritto è una fonte inesauribile d'informazione.

Consigliatissimo, chi è appassionato d'informatica non può non leggerlo, vi sbalordirete di quante curiosità e cose nuove scoprirete.

 

Hacker all'attacco!

Il famoso libro di Ryan Russel che racconta nove storie di fantasia sul mondo degli Hacker

Un libro scritto da Ryan Russell sempre pubblicato dalla casa editrice HOPS, a differenza del primo questo è un libro di pura narrativa informatica, racconta infatti nove storie indipendenti di Hacker e Cracker, ognuna in contesti diversi e da punti di vista differenti, nove storie totalmente inventate e frutto di fantasia; la particolarità però risiede nel fatto che le tecniche applicate sono reali e le storie potenzialmente realistiche.

Leggibile da tutti, veramente piacevole, intrigante e divertente; poi per chi se ne intende un pò e mastica qualche termine tecnico diventerà sublime leggere le varie storie, accorgendosi della cura e della effettiva corrispondenza delle tecnologie usate nel mondo reale ed in quello raccontato nel libro, non solo, anche la psicologia dei vari personaggi corrisponde effettivamente a dei potenziali profili di Hacker reali, insomma nove storie, nove piccole chicche da saper apprezzare fino in fondo.

Narrativa e fantasia, leggero e divertente, ma con direbbe un enologo con un retrogusto da vero esperto, ogni volta che lo leggo mi si riaccende a fiamma viva la mia passione per l'informatica.

 

L'arte dell'inganno

il libro L'arte dell'inganno, dove leggere i consigli dell'hacker più famoso del mondo, ovvero Kevin MitnickOvviamente se parliamo di Hacker, non poteva certo mancare il libro scritto dal più famoso Hacker del mondo, Kevin Mitnick l'inventore dell'Ingegneria Sociale.

Della casa editrice Feltrinelli, in questo libro (scritto con William L.Simon) Mitnick si racconta e ci racconta con episodi reali, spesso vissuti in prima persona, come sia facile aggirare i sistemi di sicurezza di una qualsiasi azienda, per quanto sia sicuro il loro sistema informatico Kevin ci spiega come grazie all'arte dell'inganno da lui denominata "Ingegneria Sociale" sia facile bucare qualsiasi sistema di sicurezza informatico, anche il più sofisticato, poichè l'anello debole della catena risiede sempre nell'uomo, non opportunamente preparato e mentalmente formato a prevenire attacchi d'Ingegneria Sociale.

Ad ogni Storia, Kevin spiega quasi con fare tecnico perchè quell'attacco è riuscito e quali sono stati gli errori commessi dai dipendenti o dalle persone coinvolte, e come fare per prevenirli. Truffe colossali, furti di codici sorgenti, o semplici raccolte d'informazioni per vendette personali, ogni storia raccontata in questo libro c'insegna qualcosa, ma soprattutto ci spiega cos'è l'Ingegneria Sociale e di come grazie ad essa sia facile prendere in giro il prossimo e superare qualsiasi sistema di sicurezza.

Il solo nome di Mitnick basta ed avanza per leggere questo libro, quasi una confessione da parte di uno dei più grandi Hacker della storia dell'informatica, godibile ma non eccessivamente intrigante, va letto per riflettere sulla vulnerabilità del "fattore umano" come componente di un sistema di sicurezza.

 

Conclusioni

Veramente tre bestseller che avrò letto almeno un paio di volte a testa, tre libri di letteratura informatica da non perdere, ognuno diverso dall'altro ma tutti e tre bellissimi, e voi li avete letti? Raccontate tramite i commenti quali libri di letteratura informatica avete letto, esprimete il vostro pensiero su questi o altri titoli di libri dedicati al mondo degli hacker e della sicurezza informatica, sarei davvero curioso di leggere i vostri pareri e le vostre letture, consideratelo un piccolo regalo per i 100 post di www.informaticando.net

Categorie: Libri

Tags:

Commenti (8) -

me li leggero a breve

Rispondi

Leggili pure e non ne rimarrai deluso, sono titoli leggeri, piacevoli e molto scorrevoli, ma allo stesso tempo però raccontano la storia, le tecniche, il comportamento e la psicologia hacker in maniera davvero affascinante e talvolta anche tecnica.

Magari dopo averli letti, ci farai sapere la tua opinione, Ciao.

Rispondi

Avete letto il libro "A Mente Libera" di Max S.P. ?

http://amenteliberadimaxsp.blogspot.com/

Una foto sulla nostra societa' vista da un informatico.

Ciao,

  Max

Rispondi

No, non lo conoscevo, leggendo però la breve presentazione incuriosisce parecchio, lo prenderò e lo leggerò sicuramente.
Inoltre il prezzo è davvero accessibilissimo, anzi invito tutti i lettori di informaticando.net a valutarne la lettura, magari potremmo in seguito esprimere i nostri pareri.

Toglimi una curiosità Max, sei tu l'autore?

Ciao, a presto, e grazie per la segnalazione.

Rispondi

Grazie mille, per l'aiuto e il supporto.

Si sono io l'autore.

Come dicevo anche io sono un informatico o meglio dire "muratore informatico" e il libro è stato un modo per esternare lo stato di frustrazione che la società moderna ci crea attorno.

Spero di suscitare il vostro interesse e ancora grazie,

  Max

PS Nel tempo libero gestisco il seguente blog: http://www.maxsoftprojects.com/

Rispondi

Complimenti Max,
le iniziative legate ai libri sono sempre lodevoli, a maggior ragione se ne si è l'autore, chissà forse un giorno ...anche a me piacerebbe scrivere un libro. Ti auguro che il tuo possa riscontrare il successo che merita.

Il nostro interesse l'hai già suscitato, torna pure a trovarci quando vuoi, un saluto ed un grosso imbocca al lupo, Giorgio.

Rispondi

Salve, ho letto l'articolo sul vostro sito per quanto concerne l'hacking (i libri da voi consigliati). Avrei bisogno di porvi una domanda e chiedervi un suggerimento se possibile: devo raccogliere del materiale sull'argometo Hacking storia ecc ecc per una tesi di Laurea... il tutto rigorosamente in inglese, sapreste indirizzarmi? esiste qualcosa online abbastanza valido?

vi ringrazio anticipatamente.

Rispondi

Salve a te,
sulla letteratura Hacker sono stati scritti fiumi di libri, e francamente non saprei dirti se ne esiste uno in particolare di riferimento, per non parlare poi del materiale che riusciresti a trovare in rete, infinito.
Quello che posso dirti è questo, il primo libro sugli Hacker da me recensito "Il manuale del giovane Hacker" nei suoi primi capitoli è molto completo e spiega bene le origini storiche e la nascita degli Hacker, e quale siano le differenze con i cracker; di questo libro ovviamente ne esiste anche la versione (originale) in lingua inglese.
Oltre alla sempre presente ed utilissima Wikipedia, vista l'enormità del materiale cartaceo ed online che dovresti filtrare per cavarne i riferimenti bibliografici per la tua tesi, mi sento di consigliarti tre film documentari sugli Hacker che ne riassumono benissimo aspetti ed origini.

1) Revolution OS (Rivelazioni di Hacker): un film documentario del 2001 del regista statunitense J.T.S. Moore. Bellissimo, racconta molto bene la nascita dei sistemi operativi e la loro evoluzione e moltissimi degli aspetti socio-culturali degli Hacker e del mondo Open Source. Vi trovi interviste a personaggi del mondo dell'informatica del Calibro di: Linus Torvalds (inventore di Linux), Richard M. Stallman (fondatore del GNU Project) ed Eric Raymond (uno degli Hacker più famosi d'america e detentore del Jargon File, un glossario sui termini usati dagli Hacker).

2) Hacker Fuorilegge e Angeli: un documentario della Discovery Channel, veramente molto ben fatto, che a differenza del primo si concentra maggiormente sui tipi di attacchi hacker e sulle contromisure intraprese per la sicurezza informatica.

3) Freedom Downtime: un documentario totalmente in inglese del 2001 su la storia di Kevin Mitnick (l'Hacker più famoso della storia ed inventore dell'ingegneria sociale), e del movimento dei suoi sostenitori (Kevin Free) che lo vorrebbero libero.

Nei documentari stessi ci sono molti spunti e riferimenti, che puoi cogliere e fare tuoi, spero di esserti stato utile, saluti Giorgio.

Rispondi

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading