Accedere ai siti Internet più velocemente evitando le chiamate al DNS

Giorgio Borelli

Modificare il file HOSTS di Windows per evitare le chiamate al DNS ed accedere più velocemente ai siti webQuando scriviamo un'indirizzo web per visitare un sito, quello che scriviamo effettivamente è l'indirizzo IP pubblico del server che ospita il sito. Siccome per una persona è molto più facile ricordare e scrivere un nome anzichè una sequenza di numeri, è stata messa appunto questa tecnica che prende il nome di risoluzione dei nomi a dominio.

La risoluzione del nome a dominio è possibile grazie al DNS (Domain Name System), un database distribuito che consente di mappare il nome del sito al suo corrispondente indirizzo IP e viceversa. Quindi quando scriviamo un indirizzo web del tipo www.informaticando.net, non veniamo indirizzati direttamente sul sito, ma viene dapprima effettuata un'interrogazione (query DNS) al DNS per risolvere il nome col suo indirizzo IP, questa operazione prende il nome di DNS lookup, mentre l'operazione inversa, ovvero risalire da un indirizzo IP al nome a dominio viene detta reverse DNS lookup. Potete notare la risoluzione osservando in basso a sinistra la barra di stato del vostro browser mentre attendete il caricamento dela pagina, se avete un'occhio attento ed allenato noterete che prima del nome del sito compare il suo indirizzo IP che poi viene risolto.

Cosa centra tutto questo con la possibilità di poter accedere ad un sito più velocemente? Un'interrogazione al DNS, seppur veloce, comporta comunque uno spreco di tempo e di risorse, inoltre non sempre la query al DNS viene risolta al primo colpo, se il vostro DNS primario non riesce a rivolvere l'indirizzo, l'interrogazione passerà al DNS secondario e così via nella gerarchia dei DNS sino a quando il nome non viene risolto col suo IP. Tutto ciò ha un prezzo in termini di tempo e di risorse, per agevolare questo meccanismo, Windows possiede un file, detto di HOSTS, sul quale è possibile agire per evitare le chiamate al DNS e ridurre i tempi di accesso ai siti internet.

Il file di HOSTS di Windows è un semplice file (senza estensione) nel quale vengono mappati gli indirizzi web ai corrispondenti indirizzi IP, prima di interrogare il DNS Windows controlla il file di HOSTS presente sulla macchina locale, se l'indirizzo web è presente nell'elenco del file di HOSTS non avrà bisogno d'iiterrogare il DNS, indirizzando direttamente l'utente tramite il browser al sito web desiderato.

Chiarito questo, allora il trucco è semplice, basterà elencare nel file HOSTS di Windows i siti web visitati più frequentemente con il loro indirizzo IP per accedervi senza interrogare il DNS e velocizzare così l'operazione di accesso. Il file di HOSTS si trova in C:\System32\Drivers\Etc\HOSTS ed è possibile aprirlo e modificarlo con il blocco Notes di Windows o qualsiasi altro editor per testi.

L'organizzazione del file di HOSTS è davvero semplice, è costituito da una serie di stringhe (una per riga) con due valori separati da spazio, il primo è l'indirizzo IP il secondo il nome a dominio corrispondente, basterà quindi aggiungere gli IP ed i nomi a dominio dei siti che visitiamo solitamente per velocizzare il loro accesso. Ad esempio in questo modo:

66.135.200.146      www.ebay.it      #il famoso sito di e-commerce

è possibile aggiungere dei commenti anteponendo il carattere di cancelletto "#".

Per conoscere la mappatura dei nomi a dominio con l'indirizzo IP potete usare uno dei tanti servizi di DNS lookup che trovate online, provo ad elencarvene qualcuno:

Non ci resta quindi che fare un pò di lavoro di copia ed incolla ed elencare nel file di HOSTS, uno per riga, l'indirizzo IP ed il corrispondente nome a dominio dei nostri siti preferiti per potervi accedere direttamente senza interrogare il DNS.

Conclusioni

Questo hack comporta però un piccolo svantaggio, nel caso in cui il sito presente nell'elenco del file di HOSTS dovesse cambiare indirizzo IP, la risoluzione diretta da parte del browser non sarebbe più possibile a meno di non aggiornare nuovamente il file di HOSTS col nuovo IP.

Categorie: Hack | Internet | Reti | Windows

Tags:

Commenti (2) -

Sicuro che  "C:\System32\Drivers\Etc\HOSTS" non sia invece  "C:\Windows\System32\Drivers\Etc\HOSTS"?
Cmq complimenti per il sito , ben fatto

Rispondi

Si certo, è "C:\Windows\System32\Drivers\Etc\HOSTS" e non il primo, ovviamente si tratta di un'errore di distrazione o magari di ora tarda Laughing.

Grazie tante per la segnalazione e per i complimenti.

Rispondi

Pingbacks and trackbacks (1)+

Aggiungi Commento

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading