BOOTMGR mancante fix

Giorgio Borelli

BOOTMGR Mancante WindowsBOOTMGR Mancante Premere Ctrl+Alt+Canc per riavviare. Se anche voi avete letto questo inquietante messaggio all'avvio di Windows, non sapete cosa fare e presi dal panico siete in cerca di una soluzione, allora questo forse è il posto giusto, risolvere il problema BOOTMGR mancante (is missing) e far ripartire Windows non è poi così complicato, vediamo quali sono le cause e come si risolve questo errore.

Prosegue...

Categorie: fix | Recovery | Windows

Tags: , ,

Cos'è e come si usa il Driver Verifier di Windows

Giorgio Borelli

I driver lo sappiamo, sono quei pezzettini di software che consentono al PC o meglio al Sistema Operativo di colloquiare e "guidare" le varie componenti Hardware della macchina. I driver, spesso di terze parti vengono installati sul computer per consentire il corretto funzionamento di periferiche e device esterni, come stampanti, scanner, hard disk esterni e molto altro.

I driver svolgono pertanto un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento della macchina, ma non è raro che siano proprio loro a causare problemi, dovuti ad aggiornamenti e/o incompatibilità software, che creano dei conflitti con il sistema che porta a degli errori critici, causando le classiche schermate blu, note come BSoD (Blue Screen of Death).

Microsoft conscia del problema, a partire da Windows 2000 ha dotato i propri sistemi di uno strumento diagnostico molto efficace per testare il corretto funzionamento dei driver, Il Driver Verifier, questo è stato migliorato negli anni e nelle versioni successive, sino a giungere a Windows Seven ed Otto.

Ma vediamo come funziona e come può aiutarci il Driver Verifier di Windows per intercettare driver difettosi o malfunzionanti. Prosegue...

Categorie: Recovery | Windows

Tags:

Come disattivare il riavvio automatico di Windows

Giorgio Borelli

I sistemi operativi Windows a partire da XP, presentano un particolare meccanismo di protezione che consente il riavvio automatico della macchina in caso di errori gravi, spesso presentate con le classiche schermate blu.

Se da un lato questo tipo di protezione evita che Windows vada in blocco, consentendo così di riprendere il lavoro alla ripartenza; d'altro canto il riavvio automatico è talmente veloce ed improvviso che non consente di visionare ed eventualmente annotare l'errore per cercare così, leggendolo, di capirne l'origine e ove possibile porvi rimedio.

Come fare allora per disattivare il riavvio automatico di Windows? Beh! molto semplice, basta saper cercare la giusta voce tra le impostazioni di sistema, andiamo a vedere quale.

Prosegue...

Categorie: Recovery | Windows

Tags:

Cosa sono i file .DS_Store

Giorgio Borelli

Se mentre giravate all'interno del vostro PC Windows vi è capitato di ritrovarvi di fronte un file sconosciuto dal nome .DS_Store state tranquilli non è un virus e nemmeno nulla di nocivo. Allora Cosa sono i file .DS_Store? Sono dei file di sistema nascosti usati dai computer con Sistema Operativo Mac.

I file .DS_Store sono file nascosti generati dal Finder del Mac presenti in ogni cartella, essi contengono tutta una serie di metadati riguardanti le impostazioni di visualizzazioni dei file all'interno della cartella in cui sono contenuti, come: disposizione dei file, icona di rappresentazioni, sfondo della cartella ed eventuali altre personalizzazioni; in pratica sono l'equivalente dei file Thumbs.db di Windows per le cartelle delle immagini. Prosegue...

Categorie: Windows

Tags: ,

How To Fix: DRIVER_IRQL_NOT_LESS_OR_EQUAL

Giorgio Borelli

Schermata blu con l'errore DRIVER_IRQL_NOT_LESS_OR_EQUALWindows è crashato improvvisamente, mostrandovi la schermata blu con il messaggio d'errore DRIVER_IRQL_NOT_LESS_OR_EQUAL, beh! se leggete attentamente il messaggio vi dice che ha effettuato uno shutdown (arresto, spegnimento) forzato per prevenire danni all'hardware.

Tale errore che si presenta in maniera così improvvisa e inaspettata, fà trasalire gli utenti e la classica schermata blu di Windows che ne mostra il messaggio aumenta la sensazione di gravità del problema. Effettivamente non è propriamente una bella cosa o una eccezione banale, potrebbe anche essere coinvolto dell'hardware che andrebbe eventualmente sostituito, ma non è detto, possiamo salvarci anche con dei semplici accorgimenti, andiamo a vedere quali possono essere le possibili cause e soluzioni all'errore.

Prosegue...

Categorie: fix | Hardware | Recovery | Windows

Tags: , , ,

Aggiungere o Rimuovere voci al comando "Invia a" del menu contestuale

Giorgio Borelli

Aggiungere o Cancellare elementi dalla voce Invia a del menù contestuale di WindowsIl menù contestuale di Windows, che grande invenzione, basta un click del tasto dx del mouse per avere a disposizione tante funzioni e programmi subito pronte all'uso. Presente fin dalle prime versioni di Windows, il menù contestuale continua ad essere una delle funzionalità più usate da qualsiasi utilizzatore, sia esso un utente esperto che alle prime armi; con un paio di click possiamo richiamare immediatamente un programma, creare una cartella, un collegamento, tagliare o copiare un file e molto altro ancora.

Il menù contestuale con le sue tante voci e funzionalità è uno strumento indispensabile per qualsiasi tipo di utente, sia esso esperto che alle prime armi. In particolar modo, una delle voci che trovo tra le più utili ed usate è sicuramente il comando "Invia a", davvero comodo ed utile, ma possiamo renderlo ancora più potente, ancora più utile, è davvero facile infatti aggiungere o rimuovere cartelle e programmi di cui facciamo un uso più frequente, andiamo a scoprire come fare.

Prosegue...

Categorie: Hack | Windows

Tags:

32bit VS 64bit

Giorgio Borelli

Confronto e differenze tra Sistemi e CPU a 32bit e 64bitL'evoluzione in Informatica si sà, non è cosa che si può tenere a freno, e Hardware e Software gareggiano a chi si porta più avanti. Con l'uscita sul mercato delle architetture a 64bit anche per uso domestico, c'è stata la corsa all'acquisto dell'ultimo modello, non sapendo tante volte cosa si stava comprando e perchè.

Innanzi tutto quando parliamo di Architetture a 32bit o 64bit dobbiamo distinguere se ci riferiamo alle CPU o al Sistema Operativo, e poi c'è da capire bene quali vantaggi otteniamo nell'uso di un sistema a 64bit ed anche di cosa eventualmente perdiamo.

Capire bene la differenza tra un Sistema a 32bit ed uno a 64bit è di fondamentale importanza per la scelta del nuovo acquisto che andiamo a compiere, avere le idee chiare prima, ci darà la possibilità di rispondere a domande del tipo: Prosegue...

Categorie: Hardware | Windows

Tags: , ,

Ripristinare il Master Boot Record con MbrFix

Giorgio Borelli

l'utility MbrFix per la gestione del Master Boot Record in esecuzione sotto dosIl Master Boot Record o più brevemente MBR, è il record principale che viene scritto sull'Hard Disk durante la creazione della partizione primaria, esso è responsabile non solo della struttura di partizionamento del disco rigido, ma anche della fase di boot, al suo interno vengono infatti scritti la tabella di partizionamento ed il codice per l'avvio del sistema, in pratica è il primo record del settore del disco ed il primo ad essere letto all'accensione della macchina, superfluo aggiungere che l'importanza dell'MBR è fondamentale.

Può succedere che l'MBR si guasti a causa di uno sbalzo di tensione o più semplicemente per la presenza di un virus. Un sistema con il Master Boot Record danneggiato è praticamente inutilizzabile, e a questo punto l'unica strada perseguibile per il ripristino sembrerebbe la creazione di una nuova partizione primaria e di un nuovo MBR sul nostro disco fisso con coseguente formattazione e perdita di tutti i dati.

Nulla di più seccante! possiamo perdere mesi e mesi di lavoro se non abbiamo fatto gli opportuni e preventivi backup a tempo debito, oppure essere costretti ad eseguire procedure di recupero dati molto lunghe e laboriose.

Invece la soluzione esiste, vi sono delle utility di ripristino del Master Boot Record che permettono di ripararlo, crearlo, eseguirne il backup od ottenere informazioni su di esso, alcune di esse sono integrate in Windows, altre sono di terze parti, come MbrFix, la quale eseguita sotto DOS ci permette di correggere l'MBR con grande semplicità, e cavarci dai guai.

Prosegue...

Categorie: Recovery | Utility

Tags: , ,

Perchè crittografare la cartella dei file temporanei di Windows per proteggere i nostri dati

Giorgio Borelli

Crittografare le directories per proteggere la privacy dei propri datiTorniamo a parlare di Sicurezza Informatica, protezione della Privacy e furto di dati sensibili, spiegando una semplicissima tecnica usata dai cracker per carpire e rubare le nostre informazioni, ovvero tramite l'esplorazione della cartella dei file temporanei di Windows.

Bisogna sapere che molti programmi applicativi mentre lavorano, creano dei file temporanei, questi sono soltanto dei file di appoggio, e servono al programma per completare le funzioni da svolgere, tali file sebbene secondari, vengono salvati in una cartella temporanea di Windows, e non vengono cancellati al termine dell'operazione svolta. La cartella dei file temporanei è visibile da un qualsiasi utente con permessi di amministratore, ed i file al suo interno sono liberamente leggibili; immaginate quante informazioni possono essere reperite ispezionando detti file, Word stesso fà un ampio uso di file temporanei, cosa succederebbe se qualche maleintenzionato aprisse proprio il file temporaneo di Word dove avevate annotato le vostre coordinate bancarie o i risultati delle vostre analisi, e questo e solo un esempio, i casi possono essere molteplici.

Inoltre desidero sottolineare la semplicità con cui è possibile violare la nostra privacy con l'esplorazione della cartella dei file temporanei, non stiamo parlando di chissà quale attacco informatico o virus diabolico, basta un semplice accesso al nostro PC da parte di un utente indesiderato per poter sbirciare tranquillamente tra i nostri file temporanei.

Come evitare tutto questo? Basta crittografare la cartella dei file temporanei per renderla sicura, scopriamo come fare.

 Prosegue...

Categorie: Sicurezza Informatica | Windows

Tags: ,

Come disinstallare Windows PowerShell

Giorgio Borelli

logo del prompt di Windows Power ShellWindows PowerShell è una shell creata da Microsoft per gestire i sistemi Windows completamente da riga di comando, molto più potente del classico prompt dei comandi basato sulla vecchia shell MS-DOS.

Windows PowerShell, il cui nome in codice è Monad, è una shell dalla quale è possibile eseguire script orientati agli ogetti, basata sul .NET Framework (dalla versione 2.0), ed è supportata dai Sistemi Operativi Windows a partire da Windows XP in poi. Per XP e Vista viene rilasciato come aggiornamento, mentre in Windows 7 è preinstallato di default con il SO. Molto utile per gli amministratori di sistema ed i professionisti IT, Windows PowerShell risiede anche nei sistemi server, come Windows Server 2003 e Windows Server 2008, tramite i suoi comandi, detti cmdlet, non solo è possibile eseguire tutte le funzioni svolte dall'interfaccie grafiche di windows (GUI), ma si possono scrivere script (basati sui linguaggi ad oggetti) che consentono di personalizzare ed automatizzare l'uso di Windows.

Dopo questa premessa, è chiaro che Windows PowerShell, rappresenta uno strumento avanzato, utile per lo più ai sistemisti windows che ai normali utenti fruitori dei servizi di uso quotidiano del computer; pertanto questo risulta praticamente inutile a chi non sà cosa farne o addirittura non sappia nemmeno cosa sia.

Se non ne facciamo uso, possiamo allora disinstallare windows powershell dal nostro sistema, ma questo non presenta alcuna voce di "uninstall" nè tantomeno compare tra l'elenco dei programmi installati richiamabile dal pannello di controllo, come fare allora per disinstallare Windows Powershell? La soluzione è pressochè banale, andiamo a vedere come fare.

Prosegue...

Categorie: .NET framework | Windows

Tags: